filippo nogarin app
|

Ciampi e gli insulti grillini (e non) sotto il bel ricordo social di Filippo Nogarin: «Sei nel mucchio dei Pizzarotti»

Fillipo Nogarin, sindaco 5 stelle di Livorno, ricorda in modo giusto e molto istituzionale la figura di Carlo Azeglio Ciampi. Sotto lo status però si è scatenato l’inferno. Ecco qui il pensiero, molto bello, di Nogarin:

Oggi l’Italia e l’Europa piangono un grande livornese.
Un uomo delle istituzioni, un servitore dello Stato, ma soprattutto, a detta di tutti quelli che lo hanno conosciuto, un gentiluomo.
Io non ho mai avuto questo piacere. Se ci fossimo trovati a discutere, probabilmente, ci saremmo anche trovati in disaccordo su alcuni temi.
Ma questo non mi impedisce di riconoscere a Ciampi un ruolo chiave nella storia recente del Paese.
I livornesi hanno il diritto di essere fieri di questo nostro concittadino, il cui spessore è riconosciuto in tutta Europa.
Come sindaco mi faccio carico di mandare l’abbraccio della città ai familiari dell’ex Presidente. In particolare alla moglie Franca.
Il giorno delle esequie sarò a Roma a rappresentare tutti i livornesi. Oggi abbiamo issato la bandiera amaranto a mezz’asta e, in concomitanza con il funerale, proclameremo il lutto cittadino.

«Te hai issato la bandiera a mezz’asta , io stappo una bottiglia di quello buono, anche te sei finito nel mucchio dei pizzarotti», commenta Alvaro. E ancora: «Vero che rappresenti una città e le istituzioni, ma questa te la potevi risparmiare», «Un parassita traditore del popolo».

guarda la gallery: 

LEGGI ANCHE: Carlo e Franca: storia di un amore che ha sfidato il tempo

Il tenore dei commenti segue, paradossalmente, l’uscita del leader della Lega Nord Matteo Salvini: «Un traditore del popolo. Si porta sulla coscienza il disastro che hanno sulle spalle 50 milioni di italiani. Cerco di non esser ipocrita, mi spiace».

ciampi grillini

(in copertina foto ANSA/FRANCO SILVI)