mattarella referendum
|

La pax di Mattarella sul referendum: «La sovranità è degli elettori»

Le polemiche sul referendum costituzionale 2016 sembrano infinite. Ed aspre. Ieri il dibattito si è infiammato per l’intervento dell’ambasciatore Usa in Italia John Phillips, che ha affermato: «Il no alle riforme sarebbe un passo indietro». A smorzare i toni, ci ha pensato stamane il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che da Sofia, dove si trova in visita di Stato, rispondendo ad una domanda proprio sulle parole di Phillips, ha ricordato: «La sovranità è degli elettori».

 

LEGGI ANCHE: Bersani anticipa lo strappo al referendum: «Se si votasse domani voterei No» | VIDEO

 

REFERENDUM, MATTARELLA: «SOVRANITÀ DEMANDATA AGLI ELETTORI»

«Il mondo – ha affermato il Capo dello Stato – si è molto interconnesso: quindi ogni avvenimento che avviene in un paese importante, e l’Italia è un paese importante, è seguito con attenzione anche all’estero. Naturalmente questa considerazione non muta in nulla il fatto che la sovranità sia demandata agli elettori».

Mattarella ha anche commentato il discorso sullo stato dell’Unione del presidente dell’Unione europea Jean-Claude Juncker. «Non c’è dubbio – ha detto il presidente della Repubblica – che la risposta più urgente è dare prospettive per i giovani su crescita e occupazione: questa è l’esigenza prioritaria dell’Unione europea». «Risposte non solo al disagio sociale diffuso ma – ha aggiunto il capo dello Stato – risposte che siano un modo per far comprendere che l’Unione vive per i cittadini».

(Foto: ANSA / Francesco Ammendola – Ufficio Stampa e Comunicazione della Presidenza della Repubblica)