Rocco Casaleggio M5S Casaleggio
|

L’irresistibile ascesa dell’ex GF Rocco Casalino alla corte dei Casaleggio

Rocco Casalino continua ad aumentare la sua influenza nel Movimento 5 Stelle. L’ex giornalista TV e concorrente al Grande Fratello è diventato il responsabile della comunicazione M5S, un ruolo che gli ha consentito di gestire le settimane di difficoltà dell’amministrazione Raggi. Casalino è la voce, se non il braccio, di Grillo e Casaleggio Jr a Roma, l’ufficiale di collegamento con direttorio e parlamentari.

ROCCO CASALINO UOMO CHIAVE DEL M5S

Il post con cui Beppe Grillo ha annunciato l’allargamento del direttorio è un’ulteriore conferma dello spostamento degli equilibri all’interno del M5S. Dopo la lunga fase in cui il disimpegno dei due fondatori – Casaleggio per la malattia che purtroppo l’ha portato alla morte, Grillo per il desiderio di tornare a fare il suo mestiere di comico – ha favorito l’ascesa di Luigi Di Maio, le difficoltà in cui è inciampata la giunta Raggi hanno palesato come al momento i parlamentari non sanno ancora camminare con le proprie gambe. Casaleggio Jr e Grillo rimangono in campo, e il loro uomo di riferimento a Roma è diventato Rocco Casalino. Come rimarcava l’Espresso, Casalino si autodefinisce, mai smentito, come «Coordinatore della Comunicazione Nazionale, Regionale e Comunale del Movimento Cinque stelle, Portavoce e Capo comunicazione del Gruppo M5S al Senato».

LEGGI ANCHE

Rocco Casalino, il pupillo di Grillo comanda i parlamentari M5S via WhatsApp

 

ROCCO CASALINO E LA GESTIONE DELLE CRISI

Per un curioso paradosso che la storia spesso offre, la crisi romana del M5S, simboleggiata dalla rinuncia di Luigi Di Maio ad apparire nel nuovo programma di approfondimento politico di Rai 3, ha avuto come protagonista Rocco Casalino. Il capo della comunicazione M5S ha consigliato a Di Maio la disdetta della comparsata TV, così scontentando anche Daria Bignardi, direttore di Rai 3 e conduttrice della prima edizione del Grande Fratello a cui ha partecipato Casalino. I momenti difficili del M5S, come il caso Quarto o le vicende romane, sono gestite da Rocco Casalino, che dà la linea ai parlamentari in accordo con Casaleggio e Grillo. Uomo di fiducia di Gianroberto, ha la stima piena del figlio così come dell’altro fondatore.