Virgina Raggi assessore Bilancio Roma
|

Virginia Raggi alla ricerca dell’assessore al Bilancio perduto

Virginia Raggi è ancora alla ricerca di un assessore al Bilancio. La Giunta capitolina del M5S è senza l’assessore più importante da fine agosto, quando Minenna aveva dato le proprie dimissioni in seguito alla revoca dell’incarico al capo di gabinetto Raineri che lui stesso aveva indicato. Senza più contatti o quasi con i vertici nazionali, Virginia Raggi potrebbe essere aiutata da Chiara Appendino, il sindaco di Torino con cui si dovrebbe confrontare in questi giorni.

VIRGINIA RAGGI E I RAGIONIERI MAURIZIO SALVI E MARIO CANZIO

I quotidiani in edicola oggi sono concordi nell’attribuire alcune caratteristiche al nuovo assessore al Bilancio cercato da Virginia Raggi. Un tecnico esperto, dal profilo inattaccabile, per rilanciare l’immagina di una giunta appannatasi dopo i molti problemi verificatisi negli ultimi giorni. Per i principali giornali, come Corriere della Sera, Repubblica o Messaggero, i favoriti, o i preferiti, per l’incarico sarebbero due ragionieri di alto profilo: Mario Canzio e Maurizio Salvi. Il primo è stato a lungo Ragioniere dello Stato, il secondo ha invece svolto lo stesso incarico per la provincia di Roma, e poi per l’amministrazione cittadina. Il Corriere della Sera fa anche il nome di Nino Galloni, dirigente di un’associazione guidata dal gran maestro di una loggia massonica, Gioele Magaldi.

LEGGI ANCHE

La Giunta di Virginia Raggi a Roma: la squadra degli assessori (e le esclusioni dell’ultim’ora)

 

VIRGINIA RAGGI E L’ASSESSORE AL BILANCIO

Sui quotidiani sono citati altri economisti, anche se i due favoriti sembrerebbero Salvi e Canzio. Non si capisce però ancora se i due siano disponibili a entrare in giunta, viste le difficoltà palesate dall’amministrazione Raggi. Secondo La Repubblica sarebbe stata sentita per l’incarico anche Francesca Balzani, ex europarlamentare del PD, assessore al Bilancio e vicesindaco di Giuliano Pisapia battuta da Beppe Sala alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Milano. Un nome che, posto che sia vera l’indiscrezione, se avesse accettato avrebbe scatenato un conflitto rilevante con il M5S nazionale. I rapporti tra Raggi e il direttorio sono praticamente interrotti, il che rende ancora più difficile la ricerca di sostituti per la giunta capitolina.

VIRGINIA RAGGI E CHIARA APPENDINO

L’isolamento di Virginia Raggi è stato confermato da una battuta di Paola Taverna, una delle parlamentari pentastellate romane più critiche verso il sindaco del M5S. Taverna ha rimarcato che se Muraro fosse sostituita il nuovo assessore all’Ambiente andrebbe cercato sulle Pagine Gialle, un’ironia pesante sulle difficoltà di Raggi a trovare nomi per la sua giunta. Un aiuto al sindaco di Roma potrebbe arrivare dalla sua collega di Torino, Chiara Appendino. Nella capitale per l’assemblea dell’Anci, il sindaco di Torino avrà un incontro con Raggi in cui probabilmente ci sarà un confronto su come rilanciare l’azione amministrativa M5S a Roma.