|

Giachetti contro Virginia Raggi: «Chi prende le decisioni a Roma?» VIDEO

Vogliamo capire chi decide a Roma. Lo scontro che si sta realizzando dentro la Giunta e la maggioranza non starà per caso diventando una guerra tra due studi, Sammarco e Casaleggio, atteso che la sindaca ha già abdicato dalla sua autonomia? I poteri forti, se ci sono, oggi sono proprio quelli al fianco della Giunta. La multa di 150 mila euro per chi non rispetta il “contratto”, la mediazione dello studio Sammarco nella scelta dell’assessore De Dominicis, le accuse all’assessore Paola Muraro, la mancanza di trasparenza. In una conferenza stampa sulla situazione politica della Giunta capitolina Roberto Giachetti, chiede chiarezza alla Raggi rispetto del programma elettorale: “E’ finito il tempo delle chiacchere- ha urlato – ora bisogna governare. Io non sono qui a chiedere le dimissioni ma pretendo che, chi ha preso il 70 per cento dei consensi alle elezioni abbia il dovere di governare”

Questa è l’amministrazione dei “no”. C’è il no alle olimpiadi, il no allo stadio della Roma, il no alle Torri, il sostanziale no alla fiera di Roma con la delibera appena approvata, il no al prolungamento della Metro C, manca una visione di Roma e di come dovrebbe essere nei prossimi ani. Si stanno lasciando cadere tutte  le opportunità che potremmo avere. Non sono contento di questo, sono preoccupato, c’è una paralisi che pregiudica anche il lavoro delle opposizioni”. In una conferenza stampa sulla situazione politica della Giunta capitolina RobertoGiachetti, lo sfidante sconfitto al ballottaggio da Virginia Raggi, passa in rassegna le criticità dell’amministrazione, accusata di “girare a vuoto” e di “totale sterilita’

(Giuliano Rosciarelli/alaNEWS)