olimpiadi milano 2024
|

E se alle Olimpiadi 2024 si candidasse Milano? Maroni lancia un sondaggio su Facebook

Mentre a Roma non è ancora chiaro il destino della candidatura della città alle Olimpiadi del 2024, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni sulla sua pagina Facebook ha scritto un post per sondare l’opinione degli utenti su un’ipotesi alternativa, quella di candidare Milano. «Qualcuno – ha scritto il governatore lombardo ed ex ministro dell’Interno – mi chiede se la Regione è disponibile a sostenere la candidatura di #Milano (al posto di Roma) per le #Olimpiadi 2024. Voi cosa pensate?».

 

 

 

LEGGI ANCHE: Su Roma 2024 decide Di Battista, Di Maio nell’angolo. E Virginia Raggi che fa?

 

MILANO 2024? SONDAGGIO DI MARONI SU FACEBOOK

A guardare i primi commenti al post di Maroni, gli utenti sembrano divisi. Alcuni dicono di gradire l’ipotesi di svolgere le Olimpiadi a Milano. «Forse – si legge tra i messaggi – Milano con questa opportunità riuscirebbe finalmente a colmare il pesante gap che ha sulle infrastrutture sportive con le grandi città europee e mondiali». Altri esprimono contrarietà: «Abbiamo bisogno di aiuto, aiuti noi, la sanità..». Va precisato che quella di candidare Milano alle Olimpiadi del 2024 è un ipotesi difficilmente fattibile. Come abbiamo già spiegato su Giornalettismo, non è possibile cambiare città candidata ai Giochi in maniera repentina. È vero però che se Roma rinunciasse alla sua candidatura potrebbero aprirsi per Milano le porte per una candidatura nel 2028.

MILANO 2024? SALA: «NON SI PUÒ SOSTITUIRE ROMA»

E in effetti non è tardato ad arrivare il ‘No’ del sindaco Beppe Sala. «Milano non può tecnicamente sostituire Roma come candidata italiana per le Olimpiadi del 2024», ha ricordato il primo cittadino rispondendo al sondaggio di Maroni. «Sono sempre stato favorevole ai Grandi Eventi – ha scritto Sala su Facebook – e sono convinto che possano essere una grande opportunità per la città che li organizza. In questo caso, però, si tratta di una situazione particolare. Secondo le regole del Cio non si può sostituire Milano a Roma nella candidatura alle Olimpiadi 2024». Per Sala, dunque, «bisognerebbe quindi pensare all’edizione del 2028 (nel caso l’edizione 2024 fosse assegnata a una città non europea) o addirittura del 2032. Viste le urgenze di oggi, penso non sia questo il momento giusto per parlarne. Togliamo il tema dal tavolo e affrontiamo questioni più importanti per i milanesi e gli italiani».

 

 

(Foto di copertina: ANSA / US REGIONE LOMBARDIA)