abbronzatura
|

Come far durare a lungo l’abbronzatura

Se però volete riuscire a tenere la vostra abbronzatura omogenea e duratura per qualche giorno in più, abbiamo dei consigli per voi che non vi deluderanno. Prima di capire come far durare l’abbronzatura, è importante capire come abbronzarsi perché è proprio da questo che dipende la sua durata.

LEGGI ANCHE: “Tutti i segreti di una tintarella perfetta”

Creme e prodotti da utilizzare prima

Esporsi al sole senza un riparo è una follia. Soprattutto nelle ore del giorno che vanno dalle 12.00 alle 15.00. Le radiazioni solari sono molto dannose per la nostra pelle, soprattutto se non adeguatamente preparata. Queste son cose che sappiamo tutti ma è bene ricordarle spesso per le amanti dell’abbronzatura più audaci.

Esporsi con cautela

Bisogna esporsi quindi con cautela e con progressione. Prima di esporsi, almeno mezz’ora, è bene utilizzare una protezione solare in base al nostro tipo di pelle e al tipo di esposizione solare a cui ci sottoporremo. Per acquistare il solare giusto è bene consultarsi col farmacista. Tenete bene a mente che la protezione solare deve avere il tempo di essere assorbita dalla pelle e che bagni, docce, contatto con teli ecc… Possono rimuoverla ed esporre la pelle al pericolo. Mettetela più volte al giorno.

Abbronzatura: altri trucchi per farla durare a lungo

Muoversi spesso fa si che le radiazioni solari si diffondano per tutto il corpo. Inoltre dovrete stare attenti a superifici riflettenti che aumento l’effetto abbronzante, come acqua e neve.

Mangiate molte verdure e frutti colorati come le carote e le pesche. In questo modo la vostra pelle sarà preparata al sole. L’abbronzatura dei primi giorni sarà pertanto solo superficiale perché esaurirà le riserve di melatonina presenti nella nostra pelle come riserva e quindi, una abbronzatura duratura sarà quella che si formerà dopo almeno sei giorni di esposizione.

Sarà più resistente e duratura se la vostra alimentazione è stata e sarà ricca di vitamine C, E ed A. La prima si trova in arance, limoni, peperoni e kiwi. La vitamina E, importante per una buona idratazione ed elasticità della pelle è contenuta in uova e broccoli. L’ultima, la A, è quella che ci rifornisce di betacarotene, contenuto in tutti i frutti a polpa arancione o gialla.

Infine, qualche accortezza per migliorare il risultato

Ovviamente, per perfezionare il risultato, applicate sempre dopo la doccia una crema idratante oppure una piccola quantità di olio di semi di lino, un prodotto incredibilmente utile per moltissimi scopi e naturalmente delicato. Tenete la vostra pelle sempre morbida e idratata, magari, applicando dell’autoabbronzante di tanto in tanto, senza esagerare. Non dimenticate di farci sapere come è andata nei commenti!

(Photocredit copertina: Gareth Cattermole / Getty Images)