5 cibi che aiutano memori e concetrazione
|

5 cibi che aiutano la memoria e la concentrazione

Le vacanze sono finite e molti studenti sono pronti a tornare allo studio, sui banchi di scuola o tra le aule dell’università. Ma perché non ricominciare con il piede giusto? Esistono infatti diversi cibi in grado di stimolare il nostro cervello aiutandolo ad apprendere meglio, ecco quindi 7 cibi che aiutano la memoria e la concentrazione, che non potranno più mancare nel frigo degli studenti, ma perché no, anche di chi la scuola l’ha finita da un pezzo, per migliorare le prestazioni al lavoro.

1. Noci

Le noci (e la frutta secca in generale) oltre ad essere un gustoso spuntino, sono un vero e proprio nettare per il sistema nervoso poiché ricche di omega 6, omega 3, vitamina E e vitamina B6, molto importanit per il cervello. Gli omega3, ad esempio, sono particolarmente utili per le funzioni celebrali in quanto favoriscono il corretto funzionamento delle membrane cerebrali facilitando il passaggio delle sostanze nutritive.

2. Broccoli

Sì, non storcete il naso, se volete potenziare la vostra memoria dovete mangiare i broccoli o gli altri ortaggi della famiglia delle brassicacee (cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles…). Questi alimenti sono infatti ricchi di acido folico che abbassando i livelli di omocistenina inibisce questa sostanza che è spesso responsabile di alcuni deficit della memoria.

3. Merluzzo

Il merluzzo è un pesce ricco di omega3, di cui abbiamo già mostrato i vantaggi per il cervello, ma anche di acidi grassi e di fosforo, che aiutano la memoria e la buona salute del cervello. Inoltre il merluzzo contiene un’alta concentrazione di vitamina E la quale favorisce il ricambio delle cellule cerebrali.

4 Cioccolato fondente

Siamo sicuri che questo alimento vi piacerà: il cioccolato fondente ha infatti un’azione positiva della memoria grazie all’elevata presenza dei flavonoidi, una sostanza che si accumula nelle aree del cervello deputate all‘apprendimento e alla memoria, agendo positivamente su di esse, poiché ne migliorerebbe il flusso sanguigno.

5 Legumi

I legumi come ceci, fagioli e lenticchie hanno il vantaggio di essere ricchi di acido folico, una sostanza in grado di prevenire l’invecchiamento mentale e di agevolare lo sviluppo della nostra memoria. Inoltre, le capacità intellettuali e la memoria dipendono anche dal tasso di glucosio del sangue. I legumi permettono di stabilizzare il tasso di glucosio nel sangue e di dare il giusto nutrimento al cervello, poiché sono ricchi di zuccheri complessi e a indice glicemico basso, dunque agiscono fornendo il giusto approvvigionamento degli zuccheri necessari per il l’ottimale funzionamento dei processi intellettivi