heather parisi
|

Heather Parisi: «Io e Lorella Cuccarini siamo distanti anni luce»

Heather Parisi torna in tv? La star, dopo tanti anni di lontananza, ha ancora tanti dubbi. Eppure c’è una offerta per uno show, prima di Natale, al fianco di Lorella Cuccarini.

 

guarda la gallery:

Heather ci sta pensando ancora un po su. Ecco la sua intervista lasciata a Marco Molendini su Il Messaggero.

Da che cosa si comincia? Ovvio dalla tv, dallo show prenatalizio della rimpatriata con Lorella Cuccarini, Nemica amatissima, che Rai 1 ha programmato per il 13 e 14 dicembre. Heather, è più preoccupata o felice di tornare in pista dopo tanti anni?
«È così sicuro del mio ritorno in tv? Ho mille dubbi. Sincera, sincera, non ho ancora deciso. E se torno, non sarà certo per ballare fingendo che gli anni non siano passati anche per me. L’entusiasmo della dirigenza Rai, in primis del direttore di Rai 1 Andrea Fabiano e di Lucio Presta, che è il padre putativo di questa pazza idea, è senza dubbio molto contagioso e non posso nascondere che sono lusingata dai numerosi attestati di stima che ricevo dai fan e dalle persone in generale. Vedremo, per ora è fifty fifty».

Con Lorella Cuccarini la rivalità è sincera o è stato un gioco delle parti?
«Sarebbe una bugia dire che non siamo state rivali. Avremmo potuto fare più cose assieme ma chi decideva, la pensava in maniera diversa. Diciamo che tra di noi non è mai sbocciata una piena e totale complicità. E questo ha a che fare con le nostre personalità così diverse. Abbiamo visioni della vita, della nostra professione, della famiglia e in genere dei valori, distanti anni luce».

La tv italiana è cambiata moltissimo, le capita ogni tanto di guardare qualcosa?

«Vivo a Hong Kong da più di 6 anni e nonmi capita mai di guardare la televisione italiana. Sbircio qua e là qualche programma americano, ma amo visceralmente il cinema. E sono ammaliata da quello dell’area asiatica, Hong Kong e Corea soprattutto».

A parte la comprensibilissima ragione familiare, l’idea di abbandonare la televisione ha avuto a che fare anche con i cambiamenti che ci sono stati?
«La televisione non è mai stata per me una ragione di vita. In tutti questi anni ho ricevuto un’infinità di richieste e delle più svariate, ma io sono molto difficile. Non ci sono stata per tanti anni perché non c’era nulla che mi interessasse veramente. E la mia carriera mi consente di non dover dimostrare nulla. Se torno e ripeto se, può essere solo per qualcosa che davvero mi entusiasma».

(in copertina foto CLAUDIO ONORATI/ANSA/on)