Ventimiglia
|

Ventimiglia: migranti si gettano in mare per raggiungere le acque francesi. La polizia spara lacrimogeni

Ventimiglia: i migranti che si erano assiepati alla pinetina dei Balzi Rossi hanno forzato il cordone di polizia e hanno raggiunto gli scogli dei Balzi Rossi da dove si sono gettati in mare e, a nuoto, hanno raggiunto lo spazio acqueo francese. La polizia italiana ha sparato alcuni lacrimogeni.

LEGGI ANCHE

Come stanno andando i bombardamenti russi in Siria

guarda la gallery:

Dei circa 300 profughi che hanno sfondato il cordone di polizia italiana, una parte ha raggiunto la Francia nuotando e un’altra parte correndo oltre confine e sfondando il cordone di polizia francese, riversandosi sulle spiagge piene di turisti, attraverso l’Aurelia. La Police nationale e la polizia italiana hanno sparato lacrimogeni e schiumogeni ma la corsa dei migranti non si è fermata.

ore.18.37 –  Un gruppo di migranti scappati dalla pinetina di Ventimiglia ha occupato una scogliera a Menton Garavan. I migranti, alcuni dei quali sono lievemente feriti, sono sorvegliati a vista dalla polizia francese. Uno dei profughi ha sventolato la maglietta bianca come a invocare una tregua.

 

(foto di repertorio ANSA/ FABRIZIO TENERELLI)