SILVIO BERLUSCONI INTERVISTA CHI 80 ANNI
|

Il Milan è passato ai cinesi. Dopo 30 anni finisce l’era Berlusconi

Con un comunicato ufficiale il gruppo Fininvest, holding della famiglia Berlusconi, ha annunciato che il Milan è stato ceduto oggi ad un gruppo di imprenditori cinesi. «Il presidente Silvio Berlusconi – si legge – ha approvato il contratto preliminare firmato dall’amministratore delegato di Fininvest, Danilo Pellegrino, e da Han Li, rappresentante di un gruppo di investitori cinesi, relativo alla compravendita dell’intera partecipazione, pari al 99,93%, detenuta dalla stessa Fininvest nell’AC Milan. Gli investitori operano attraverso la management company Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co.Ltd. Della compagine fanno parte fra gli altri Haixia Capital, fondo di Stato cinese per lo Sviluppo e gli Investimenti, e Yonghong Li, chairman della management company, che è stato fra i promotori del gruppo con cui Fininvest ha lungamente trattato fino alla firma odierna (“signing”). Assieme ad Haixia Capital e a Yonghong Li, acquisiranno quote dell’Ac Milan altri investitori, alcuni dei quali a controllo statale. Fra loro, societò attive nel campo finanziario e altre impegnate in settori industriali. Il contratto, vincolante fra le parti, verra’ perfezionato entro la fine del 2016 (“closing”), una volta ottenute le autorizzazioni previste in questi casi dalle autorità italiane e cinesi».

 

LEGGI ANCHE > Il calendario delle partite del Milan 2016/2017: alla seconda già al San Paolo, il derby alla tredicesima

 

MILAN AI CINESI, SOCIETÀ VALUTATA 740 MILIONI

La storica società calcistica è stata valutata 740 milioni di euro. Con l’accordo gli acquirenti cinesi si impegnano anche ad investire 350 milioni in tre anni. «La valutazione dell’AC Milan, in base all’intesa, risulta di 740 milioni di euro complessivi e – ha sapere il comunicato ufficiale di Fininvest – tiene conto di una situazione debitoria stimata in circa 220 milioni. Con l’accordo, gli acquirenti si impegnano a compiere importanti interventi di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale e finanziario di AC Milan, per un ammontare complessivo di 350 milioni di euro nell’arco di un triennio (di cui 100 milioni da versare al momento del “closing”)».

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit: EPA / GABRIELE PUTZU)