rai roberto fico
|

Nomine Rai, Fico stoppa il blitz della minoranza Pd sui direttori dei tg

In commissone di Vigilanza Rai la minoraza del partito Democratico voleva subordinare le nomine dei direttori dei telegiornali a un «atto di indirizzo». Ma l’iniziativa è stata fermata dal presidente Roberto Fico, deputato e membro del direttorio del Movimento 5 Stelle. «Così com’è formulato non lo posso mettere in votazione», ha spiegato l’esponente M5S. Del tentato blitz parla oggi Andrea Carugati su Repubblica:

Fallisce il blitz delle opposizioni in Vigilanza per fermare le nomine nei tg Rai. Su input di Federico Fornaro, della minoranza Pd, il fronte dei contrari prova a bloccare i vertici della tv pubblica che stamattina voteranno i nuovi direttori.
Ma il presidente della Vigilanza Roberto Fico (M5S) stoppa l’ordine del giorno di Fornaro (sostenuto da Forza Italia, M5S, Sel e Lega) che «invita» il cda Rai a non porre in essere il piano dell’informazione e le relative nomine prima «dell’atto di indirizzo della Vigilanza ». «Così come è formulato non lo posso mettere in votazione», spiega Fico, deludendo le aspettative dei ribelli. Gasparri e Brunetta si scagliano contro la presidente Maggioni. Lei si difende: «Io so urlare benissimo». Poi si procede con l’audizione dei vertici Rai. «A inizio 2017 i mutamenti strutturali», spiega Maggioni. «Per adesso non si vota nessun piano, ma servono azioni subito». Le nomine nei tg. Sgradite alle opposizioni che si sono fatte forti del fatto che ieri il cda non ha approvato il piano per l’informazione, ma solo una «proposta di sviluppo del progetto sull’offerta informativa » curata da Carlo Verdelli.

 

LEGGI ANCHE > Roberto Speranza spacca il Pd sulle nomine dei tg Rai: «Nemmeno Berlusconi è arrivato a tanto»

 

Alla fine ha ottenuto il via libera la nomina dei direttori Ida Colucci (al Tg2 al posto di Marcello masi) e Luca Mazzà (al Tg3 al posto di Bianca Berlinguer). Al Giornale radio intanto arriva Andrea Montanari (dal Tg1). A Rai Parlamento Nicoletta Manzione. Le proposte sono state ufficializzate ieri nel corso del cda Rai dal direttore generale Antonio Campo Dall’Orto senza che il cda si esprimesse formalmente sul piano, su cui la Vigilanza ha poteri di indirizzo.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Roberto Fico e Monica Maggioni in Commissione di Vigilanza Rai. Credi: ANSA / GIUSEPPE LAMI)