everest gran sasso trekking
|

Trekking in vacanza: 4 mete, dal Gran Sasso al Monte Everest

Estate è spesso sinonimo di comodità e relax, ma non tutti siamo fatti per poltrire tutto il giorno sotto un ombrellone. Infatti, c’è anche chi preferisce approfittare delle ferie estive per organizzare una gita ad alta quota, fare esercizio fisico e ammirare paesaggi incantevoli. Ed è proprio per questo tipo di vacanzieri che abbiamo preparato questa guida con le 5 mete ideali per una vacanza all’insegna del trekking, dal Gran Sasso al Monte Everest. Ma scopriamo queste destinazioni nello specifico! Trekking sul Gran Sasso Il Gran Sasso (o Gran Sasso d’Italia) è il più alto massiccio montuoso degli Appennini, la sua cima più alta, chiamata Il Corno Grande, arriva fino a ben 2.912 metri di altezza. Situato all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, il monte offre diversi itinerari ad alta quota da affrontare a piedi ma non solo. Oltre alle classiche escursioni sulle cime più elevante (Corno Grande e Monte Gorzano) è infatti possibile godersi una gita nella natura in mountain bike o a cavallo, usufruendo della sua Ippovia di ben 320 km, la più lunga d’Italia. Inoltre, per chi vuole avere un momento di relax dopo le escursioni, il Parco offre laghi, fiumi e percorsi eno-gastronomici per riposarsi e rigenerarsi. Insomma, è la meta ideale per chi vuole restare in Italia e godersi la giusta combinazione di natura incontaminata, paesaggi mozzafiato e sapori della cultura locale! Trekking sulle Dolomiti Ampezzane Sicuramente delle mete più incantevoli del nord Italia, le Dolomiti Ampezzane sono una sezione delle Dolomiti situata in Veneto e prendono il nome dal territorio dell’Ampezzo, dove si trova la famosa località di Cortina d’Ampezzo. In questa meravigliosa cornice è possibile effettuare numerose escursioni a piedi e in mountain bike e avere la possibilità di ammirare alcuni tra i paesaggi più suggestivi del nostro Paese. La cima più alta è Tofana di Mezzo, a ben 3.244 metri di altezza ed è possibile ammirarla attraverso uno dei percorsi più difficili offerti nella località, la Via ferrata G.Olivieri, una scalata in verticale lungo lo spigolo sud della Punta Anna. Se invece volete intraprendere un sentiero più semplice, ma ugualmente suggestivo, il Sentiero G. Olivieri vi permetterà di camminare tra il Rifugio Pomedes (2303 m) e il rifugio Re Valles (2470 m). Divertimento assicurato anche per gli amanti del biking ad alta quota che potranno godersi le piste del Bike Park Cortina, il primo parco downhill ufficiale della zona, situato nello scenario di Col Drusciè, ai piedi delle Tofane. Che aspettate? Trekking sul Monte Everest Ma usciamo dall’Italia e spingiamoci molto lontano. Se quest’anno avete voglia di esplorare mete internazionali senza rinunciare alla vostra passione per il trekking non possiamo che consigliarvi una delle destinazioni più famose del mondo: il Monte Everest. La vetta più alta dell’Asia e del mondo raggiunge gli 8.848 metri di altitudine ed è situata nella catena dell’Himalaya. Intraprendere un’escursione su questa cima non è assolutamente facile ma chiunque abbia spirito d’iniziativa e voglia di camminare potrà tranquillamente cimentarsi nel trekking al campo base dell’Everest: una camminata di circa dieci giorni (per sette ore al giorno) che parte da Katmandu per arrivare fino a Lukla, da cui inizia il percorso vero e proprio. Il sentiero è ben tracciato e nel cammino potrete trovare diversi villaggi in cui ristorarvi e dormire e, alla fine del vostro viaggio, potrete godere di una delle viste più emozionanti sul pianeta Terra (e condividerla con il vostro smartphone dato che al campo base dell’Everest prende anche il 3G)! Trekking sul GR20 Ma torniamo in Europa. Se avete intenzione di uscire dall’Italia senza andare troppo lontano un’altra affascinante meta dove esercitarvi nel vostro trekking estivo è in Corsica, lungo il Sentier de grande randonnée (GR20). Considerato uno dei cammini più difficili d’Europa, il percorso è lungo ben 200km e attraversa tutta la Corsica in diagonale. Resterete a 2000 metri di altezza per due settimane, lungo le quali dovrete affrontare percorsi ripidi e terreni rocciosi, ma avrete l’occasione di ammirare uno degli scenari più incantevoli d’Europa. Allora cosa avete deciso? Viaggerete tra i percorsi italiani del Gran Sasso o intraprenderete un’avventurosa escursione verso il campo base Everest? A voi la scelta! Photocredit immagine copertina: Kazuhiro Nogi / Getty Images