spiagge lusso
|

Le spiagge extra-lusso per vip e turisti d’elite: fino a 400 euro al giorno per una tenda

Rilassarsi in spiaggia sorseggiando uno champagne di annata, magari subito dopo essere scesi da uno yacht. Ricevere cure estetiche sotto la tenda. Utilizzare una cabina con doccia calda, cassaforte e phon. Non capita tutti i giorni di vivere simili esperienze. E probabilmente non capiterà mai nella vita della stragrande maggioranza dalle persone. Eppure ci sono molti clienti abituati a spendere fior di quattrini per ottenere il massimo confort.

TENDA CON VISTA MARE A 400 EURO AL GIORNO

Per averne una prova basta recarsi in Versilia, dove in bagni di lusso i clienti ricevono tutte le attezioni possibili sborsando fino a 400 euro al giorno. A raccontarlo è un articolo pubblicato oggi sul quotidiano Il Tirreno, a firma di Luca Basile, che elenca alcuni servizi offerti al Twiga di Marina di Pietrasanta e al Bagno Franco Mare di Tonfano, entrambi nel comune di Pietrasanta (in provincia di Lucca). Aperitivo e cena sono solo uno dei tanti optional riservati a chi arriva dal mare con la propria imbarcazione. Al Twiga, di proprietà di Flavio Briatore, una tenda vista mare spazia dai 300 ai 400 euro al giorno, mentre per uno stagionale si può arrivare anche a spendere 14mila euro. Non è certamente l’unico caso. In media sui bagni che intendono richiamare l’attenzione di vip e turisti d’elite il costo giornaliero di una tenda si aggira intorno ai 200/250 euro.

SULLA SABBIA FRIGOBAR E PISCINA CON IDROMASSAGGIO

L’offerta, fanno sapere al Twiga, negli ultimi anni si è allargata, dal servizio moto d’acqua e gommoni alle colazioni e ai pranzi sempre serviti sotto le singole tende, dai massaggi e le cure estetiche alla sicurezza in spiaggia. Ma l’ospite può anche chiedere di noleggiare un’auto, una barca o un elicottero: il personale è pronto ad rispondere alla richiesta nel minor tempo possibile. Al Bagno Franco Mare, intanto, spiegano di aver messo a disposizione un frigobar in tenda, ma i turisti possono usufruire anche di una piscina con idromassaggio con mare sullo sfondo, wi-fi in tutto lo stabilimento, parcheggio con pin riservato esclusivamente ai clienti. E per il pranzo c’è un ristorante già segnalato sulla guida Michelin. «Puntiamo sulla qualità – ha spiegato al Tirreno il titolare Davide Stefanini – il momento non è dei migliori, ma alla lunga, se lavori con serietà e privilegiando un’offerta degna di tale nome, i riscontri sono significativi. E tutto questo è motivo di soddisfazione».

(Una foto da archivio Ansa del Twiga Beach Club di Forte dei Marmi. Credit: ANSA/UFFICIO STAMPA TWIGA BEACH)