strage nizza ciclista eroe
|

Strage Nizza, il ciclista eroe che si è aggrappato al camion per fermare il killer

Mentre il camion lanciato ad alta velocità sulla Promenade des Anglais investiva decine di persone lui, a mani nude, si è aggrappato al mezzo pesante fino a raggiungere lo sportello del guidatore. È la storia di Alexandre Migues, «il ciclista», 31 anni, originario dell’Alta Savoia, uno dei tanti piccoli eroi della strage di Nizza del 14 luglio che hanno messo a rischio la propria incolumità per fermare la folle azione dell’attentatore. La sua testimonianza è stata raccolta dai media francesi.

 

LEGGI ANCHE > Strage di Nizza, chi sono le 6 vittime italiane

 

STRAGE NIZZA, IL CICLISTA EROE: «IL KILLER MI HA PUNTATO LA PISTOLA»

Quando ha visto il camion piombare sulla folla presente sul lungomare, Alexander non ha esitato ad abbandonare la sua bicicletta. Purtroppo, però, il suo tentativo è fallito. «Ho visto una persona, credo una signora, che veniva travolta», ha ricordato parlando al quotidiano Nice-Matin. A questo punto il 31enne ha gettato la bicicletta a terra ed è corso in direzione del camion. «Mi sono accorto – ha proseguito Alexandre – che potevo raggiungere la cabina. Quando sono arrivato all’altezza dell’autista, ho cercato di aprire la portiera due o tre volte». Ma la portiera non si è aperta e l’attentatore Mohamed Lahouaiej Bouhlel gli ha puntato contro un’arma. «Ha tirato fuori un’arma, mi ha puntato. A quel punto ho temuto per la mia vita», ha ricordato il ciclista.

Alexandre ha anche parlato del gesto eroico del giovane arrivato in scooter e che si è gettato sotto le ruote del camion per bloccarlo. «Ho sentito degli spari… Se questa persona in scooter è ancora in vita mi piacerebbe incontrarla», ha affermato. «Avrei voluto restare più a lungo aggrappato al camion per frenarlo abbastanza da dare il tempo alla gente di scappare», ha detto il giovane. «Sono tornato sulla Promenade des Anglais. Dal punto in cui abbiamo iniziato a frenarlo, anche con il ragazzo in scooter, per 150 metri non ci sono state vittime. Questo mi ha sollevato».

(Immagine da: video di Nice-Matin su Dailymotion.com)

TAG: Nizza