Viaggio maturità
|

Viaggio di maturità. Idee e mete da vivere tra due mondi

C’è un momento nella vita di ogni studente che più di ogni altro rappresenta una meravigliosa conquista di libertà. Non stiamo parlando di quando sentiamo il suono dell’ultima campanella o di quando, dopo l’ultimo sforzo, ci congediamo dalla commissione d’esame. Parliamo invece del momento in cui inizia il sognato viaggio post maturità.

Ben incastonato tra quei due mondi che sono la scuola e l’università, o il mondo del lavoro, il viaggio di maturità raduna le amicizie sedimentate tra i banchi di scuola per un’ultima avventura in una bolla spazio temporale in cui tutto è possibile. Un momento che sa di rito di passaggio e in qualche modo anche di iniziazione per il futuro che si dispiegherà dopo quel paio di mesi vissuti all’ombelico della vita di ogni studente.

E allora neo diplomati di tutto il mondo, unitevi! Zaino in spalla, e via verso il luogo o i luoghi che rappresenterà il punto di snodo della vostra vita.

Molti, anche durante l’anno scolastico, sognano già come spendere questo periodo così mitico e liberatorio e da tempo hanno già messo da parte tutti i risparmi accumulati nelle sere a studiare latino, greco, matematica e chi più ne ha… Chi invece, troppo impegnato, distratto o semplicemente voglioso di qualcosa da organizzare last minute, con il sapore della vittoria in bocca, deve sapere che non è solo uno il modo di vivere il viaggio di maturità.

Avventurosi percorsi in bici, eroiche scalate di vette selvagge, percorsi in treno tappa per tappa, aerei per isole dove il sole picchia forte e dove la sera si danza fino a sudare. Questi sono solo alcuni dei modi in cui è possibile organizzare il proprio viaggio e che immediatamente ci fanno pensare a tanto altro ancora.

E dunque, forse un dei modi migliori per unire tante esperienze diverse sarebbe quello di organizzare un InterRail di un mese in giro per l’Europa. In giro di città in città, da Roma a Parigi, e poi ad Amsterdam, Berlino e via verso est e i suoi bellissimi paesaggi, o verso il sud e la Spagna, il Portogallo e le tante bellissime isole come Ibiza, Maiorca, Tenerife, Madeira, con un mese di tempo si può davvero coniugare arte, divertimento, relax e uno scambio di emozioni interculturali uniche, tutto in un colpo solo.

Ma di certo sono anche molti gli studenti che sognano di vedere finalmente alcuni dei luoghi di cui si è parlato tanto in classe attraverso i libri e le interrogazioni. E allora un viaggio ad Atene diventa un must, soprattutto se si pensa che con pochissimo si ha a disposizione una miriade di isole calde e tempestate di coetanei in cerca della nostre stesse avventure. Santorini, Naxos, Mykonos e Rodi sono, oltre che dei veri paradisi, i luoghi più adatti per chi con se non ha altro che voglia di vivere questo momento all’epicentro del divertimento.

C’è chi invece ha voglia di imprese, e quindi decide che questo momento dovrà ritemprare mente e corpo attraverso un eroico percorso naturale tra colline, monti, fiumi e valli; e allora parte per il Cammino di Santiago, le Gole di Samarià, la Cornovaglia, i tanti cammini della Croazia o, perché no, qualche isola tutta da esplorare come la Corsica.

Avete voglia di tutto questo, tutto insieme? Eroismo, divertimento, sole, sudare, mare, città, arte e tanto ancora? E allora cos’altro se non un viaggio in bici può mettere insieme tutto questo? Sostate in un campeggio o all’aria aperta sulle spiagge. Riposatevi in un bed and breakfast economico o a casa di qualche amico raggiunto in una delle tappe del vostro viaggio. Sfrenate la vostra fantasia e la vostra libertà seguendo qualcuno di questi consigli o inventatene altri e fateli girare.

È tutto qui il segreto della libertà.