daniela sanjuan
|

Il mistero di Daniela Sanjuan, scomparsa nel 2003 a 14 anni da una comunità in Umbria

Daniela Sanjuan è scomparsa a quattordici anni da una comunità, Il Piccolo Carro di Bettona, in Umbria e non è mai stata più ritrovata. Scompare il 23 ottobre del 2003. Il suo caso viene raccontato stasera in tv a Chi l’ha visto insieme alle strane morti di Sara Bosco e della piccola Maria.

Sara Di Pietrantonio, parla la mamma: «Sul suo muro le parole di Ligabue, un presagio»

DANIELA SANJUAN: LA VITA TRA AMERICA E ITALIA

La bambina è nata nel 1989 in California, da mamma italiana e papà argentino. Il padre di Daniela,  ballerino, conobbe Anna Malvone la moglie, in Italia, durante una tournée. I due ebbero due bimbe (Daniela appunto, ed Ester) ma con la separazione della coppie le bimbe sono tornate a vivere in Italia con la mamma, mentre il padre è tornato in America. Dopo un breve parentesi italiana sia mamma  che bambine raggiungono la nonna paterna a Buenos Aires. Rimangono lì per due anni e poi si ritrasferiscono a Sant’Agnello (Napoli). La ragazza non è contenta, parla prevalentemente spagnolo e decide di raggiungere così il padre, a Miami. Non è ben chiaro cosa sia successo oltreoceano ma la ragazzina inizia ad avere le allucinazioni, è convinta di legger nel pensiero le persone e manifesta gravi problemi che la portano sempre più spesso al ricovero. Grave depressione con disturbi psicotici. La mamma, guidata dagli assistenti, opta per la comunità Il Piccolo Carro, a Bettona, vicino ad Assisi.

guarda il video:

DANIELA SANJUAN E IL RIENTRO IN COMUNITA’

La ragazzina, 14 anni, tenta la fuga due volte fino alla terza, svanendo nel nulla. Il centro è circondato da un bosco ed è difficile che qualcuno scappi via senza un aiuto stando il posto a dieci chilometri dal centro abitato. Dal caso se ne è occupato Chi l’ha visto che , tra tutte le segnalazione avute, tiene conto della testimonianza della sua amica Emanuela. Emanuela ha incontrato Daniela alla stazione di Napoli, a novembre, definendola agitata, senza scarpe e in difficoltà.  Il caso di Daniela Sanjuan viene archiviato dal PM di Perugia nel 2004 come allontanamento volontariato.