|

Gli occhiali che vedono nella nebbia

Grazie ai dispositivi a “realtà aumentata” questo nuovo prototipo della Nasa riesce a proporre informazioni anche in condizioni critiche

Il principale utilizzo per questa nuova tecnologia, è chiaro, dovrà essere l’uso negli aerei di linea che grazie alla “realtà aumentata” potrebbero non temere più la nebbia, o l’inesperienza dei piloti: parliamo del prototipo della Nasa di cui parla la Msnbc che altro non è se non un paio di occhiali con dei display integrati che aiuterebbero a vedere anche in condizioni di scarsa visibilità o, ancora, coadiuverebbero il pilota che non conosce l’aeroporto di atterraggio.

REALTA’ AUMENTATA – “Il più drammatico disastro dell’aviazione di tutti i tempi è accaduto”, scrive il media americano, “in un aeroporto nebbioso piuttosto che in volo. Ecco perché la Nasa sta offrendo “occhiali a realtà aumentata” che permetterebbero ai piloti di linee aeree di vedere una versione virtuale delle piste di decollo anche nelle peggiori condizioni atmosferiche”; ancora, questi display da testa offrono “informazioni vitali per il volo come la velocità, l’altitudine e l’orientamento” permanentemente davanti agli occhi del pilota.

leggi anche:
Mai più senza! Il letto a forma di nido
Mai più senza: lo “spremi-e-succhia”

NEBBIA O INESPERIENZA? – Dicevamo che un’altra delle potenzialità è “una versione virtuale della pista di atterraggio e della torre di controllo di un aeroporto, che appaiano sempre dove sono” davanti agli occhi del pilota. Trey Arthur, un ingegnere elettronico della Nasa, dice: “Se i piloti non sono molto pratici dell’aeroporto, devono tirare fuori le mappe”; con i nuovi occhiali, non sarà più necessario; allo stesso modo: “Se c’è nebbia e non potete vedere la torre o altre parti dell’aeroporto, le disegneremo sul display per migliorare i livelli di allerta”.

leggi anche:
Mai più senza: le ciabatte che si scaldano nel microonde
Mai più senza: le calze shock