|

Renzi contro il fronte del No: «Siete voi a personalizzare il referendum»

Per il premier sarà uno spartiacque, sul suo risultato ha già collegato il suo stesso destino politico a Palazzo Chigi. Eppure, sulla sua Enews, Matteo Renzi attacca il fronte del No al referendum costituzionale e ribalta le accuse di voler trasformare la consultazione in un plebiscito sul suo nome e sul suo governo: «Lo scontro non è il mio obiettivo, ma quello del fronte del No».

Leggi anche: Referendum costituzionale, Alfano: «Si voti in due giorni come per le Amministrative»

RENZI SI SCAGLIA CONTRO IL FRONTE DEL NO AL REFERENDUM

Ma gli attacchi non mancano da parte del premier:

«Comprensibilmente, sui contenuti si trova un po’ a disagio: ma davvero vogliono mantenere tutte queste poltrone? Questo bicameralismo che non volevano nemmeno i costituenti e che furono costretti ad accettare per effetto dei veti incrociati? Questa confusione insopportabile sulla materia concorrente tra Regioni e Stato centrale?”.

 

Renzi rivendica le ragioni del “” al referendum e annuncia che sabato 21 verranno costituiti a Bergamo i “primi comitati di semplici cittadini”. Ma non solo. Verrà anche lanciato il sito internet dei promotori del “(www.bastaunsi.it). Renzi ha dato anche appuntamento al prossimo #Matterisponde, il confronto social in diretta, per mercoledì 18 alle 21.30 su Facebook.