Primarie West Virginia Nebraska
|

Primarie West Virginia e Nebraska, Bernie Sanders vince, Donald Trump non trionfa

Primarie West Virginia Nebraska,

Bernie Sanders ha ottenuto un chiaro successo alle primarie in West Virginia, inutile però per ridurre il suo distacco nel conteggio dei delegati elettivi. Hillary Clinton ha invece vinto nettamente le primarie in Nebraska, che però non erano competitive visto che i delegati del partito locale erano già stati assegnati via caucus. Donald Trump non ha colto i trionfi previsti dopo la sostanziale conquista della nomination, alla luce della sospensione delle campagne di Ted Cruz e John Kasich.

PRIMARIE WEST VIRGINIA BERNIE SANDERS VINCE DI NUOVO

Le primarie in West Virginia sono state vinte in modo piuttosto netto da Bernie Sanders. Il senatore del Vermont ha ottenuto il 51% delle preferenze, superando Hillary Clinton di circa 15 punti percentuali. Un margine di vantaggio tra i più ampi di quelli ottenuti da Sanders durante le primarie di Usa 2016, che però non ha cambiato nulla o quasi rispetto alla lotta per la nomination. Hillary Clinton ha ancora un primato pressoché inattaccabile, visto che Bernie Sanders ha conquistato nelle primarie in West Virginia solo 5 delegati elettivi in più di lei, non riuscendo a ridurre il distacco di quasi 300. I due candidati democratici hanno superato a fatica l’85% delle preferenze espresse, con una fortissima dispersione del voto. In West Virginia molti conservatori sono ancora registrati come democratici per votare alle primarie locali, anche se ormai sono ideologicamente più vicini ai repubblicani. Il carcerato che nel 2012 aveva quasi battuto Barack Obama nelle primarie in West Virgina si è fermato al 2%.

PRIMARIE WEST VIRGINIA DEMOCRATICI PER HILLARY

Bernie Sanders ha vinto le primarie in West Virginia grazie all’appoggio degli elettori che vogliono politiche meno progressiste rispetto a quelle di Barack Obama, e che pensano di votare Donald Trump a novembre, come mostrano i dati dell’exit poll. Hillary Clinton, come sempre, è prevalsa nel segmento di votanti che si identificano come democratici, perdendo nettamente tra gli indipendenti. La forza della candidata democratica tra gli elettori democratici è stata osservata anche nella sua netta vittoria alle primarie in Nebraska, non competitive. Clinton ha vinto di oltre 20 punti percentuali, in primarie però non vincolanti per la distribuzione dei delegati, già assegnati nei caucus di inizio marzo. La vittoria di Bernie Sanders in West Virginia assicura la prosecuzione della sua campagna, già annunciata, fino alle primarie in California del 7 giugno. Tra quattro settimane  Hillary Clinton diventerà ufficialmente la nomination democratica.

PRIMARIE WEST VIRGINIA NEBRASKA DONALD TRUMP  NON TRIONFA

Donald Trump ha vinto in modo molto netto le primarie in West Virginia e in Nebraska, ma i suoi successi non stati trionfali come ci si sarebbe potuto aspettare. In Nebraska Trump si è fermato al 61%, una percentuale alta ma che ha mostrato come una fetta non irrilevante dell’elettorato repubblicani non sia ancora ancora pienamente convinta della sua candidatura.  Ted Cruz e John Kasich, che hanno sospeso da poco la loro campagna consegnando la nomination de facto a Trump, hanno ottenuto più del 30% in Nebraska e quasi il 20% in West Virginia. Un consenso piuttosto vasto, se si considera il fatto che si tratta di candidati che si sono ritirati dalle primarie, anche se formalmente rimangono sulle schede di voto.