|

Nuove frontiere della rapina: «Dateci dei soldi o uccideremo il nostro cane»

A Roma la creatività nell’arte della rapina ha raggiunto livelli da oscar. Lo sanno due turisti inglesi che qualche notte fa sono incappati in una scena da film. Lo racconta il Messaggero

LA RAPINA DEL CANE

“Dateci i soldi o uccidiamo il cane”. Una minaccia terribile, peccato che i due turisti cagnolini non ne avessero. Eh sì, perché a portare il cucciolo minacciato, sono stati gli stessi malviventi. Insomma: il cane era loro

Dopo essersi rifocillati nei locali del Centro storico, passano accanto alla grande fontana dei Quattro fiumi e proprio qui vengono avvicinati da un gruppo di giovani di origine rom. «Ci hanno mostrato il cane – hanno detto poi ai carabinieri – ci hanno chiesto se ci piaceva». Ma dopo i convenevoli, la conversazione prende una piega inaspettata. E crudele. «Se non ci date i soldi, ammazziamo il cane». All’inizio Hannah e Josh pensano di non avere capito bene, forse per via dell’inglese un po’ maccheronico dei banditi. «Dateci 300 euro e vi diamo il cane – continua però la gang – Altrimenti lo ammazziamo e lo buttiamo nel cesto della spazzatura. Lo lasciamo crepare lì, nell’immondizia».

Follia? Insomma. Alla finte i turisti hanno pagato 150 euro e un kit per sigaretta elettronica, ma hanno voluto il cane. Che ora vive con un’altra persona, al sicuro.