Tess Asplund
|

Tess Asplund, la svedese che da sola sfida un corteo di 300 nazisti

Tess Asplund

è una donna svedese che in poche ore è diventata un potente simbolo dell’Europa che si ribella al razzismo. Tess è stata ritratta in una bellissima foto, scattata dal fotografo David Lagerlöf, in cui da sola si contrappone a un corteo neonazista sfidandoli con un pugno chiuso. Un’immagine diventata virale prima in Svezia e poi nel resto d’Europa e del mondo

TESS ASPLUND FOTO

La foto di Tess Asplund sta conquistando Facebook, Twitter e i social media grazie alla sua fortissima forza evocativa. In questa immagine si vede una donna minuta, di colore, che si schiera da sola, fiera e coraggiosa, contro un corteo di neonazisti. Il suo sguardo è forse la cosa più bella della foto: rincuora che grazie alla forze delle proprie idee si possa sfidare da soli anche un corteo di neonazisti noti per la loro violenza. Tess Asplund si è contrapposta alla marcia del Movimento di resistenza nordica a Borlänge, una cittadina della Svezia centrale. A The Guardian e alla stampa locale Tess ha raccontato di aver preso un treno da Stoccolma per partecipare a una contromanifestazione antifascista, e di aver avuto l’impulso di impedire la marcia dei neonazisti.

TESS ASPLUND SVEZIA

Il gesto, ha spiegato Tess, è ispirato al pugno alzato di Nelson Mandela. La donna ha raccontato che i suoi amici ora temono per la sua sicurezza, vista la rabbia suscitata tra i neonazisti per il successo di quest’immagine, anche se lei si dichiara se la foto spingerà la persone a impegnarsi contro il razzismo. La Svezia è un Paese noto per la sua grande tolleranza e apertura, tradizionalmente il primo per generosità nell’accoglienza. La crisi dei migranti e i problemi legati all’asilo e ai rifugiati hanno però favorito il boom dell’estrema destra, che alle scorse elezione è diventata il terzo partito svedese schierandosi per il divieto di immigrazione.

TAG: Svezia