come stare a dieta
|

Se il reality show per dimagrire (poi) ti fa ingrassare

È “the Biggest Loser”, il reality show americano per cittadini obesi che vogliono perdere peso: franchise distribuito in decine di paesi e che sopratutto negli Stati Uniti lavora al suo meglio. O no? Perché il punto sembra essere proprio questo: uno studio scientifico sembra dimostrare che i concorrenti a The Biggest Loser mantengono un metabolismo bassissimo, che li porta a recuperare la gran parte del peso perduto entro poche settimane dalla loro uscita dal programma televisivo.

SE IL REALITY SHOW PER DIMAGRIRE TI FA INGRASSARE

Questo perché? Lo spiega il giornale scientifico Obesity: siccome il metabolismo dei concorrenti viene messo a dura prova durante il programma Tv, il corpo umano non fa che rallentare ulteriormente, come se ci fosse una carestia, spiega Buzzfeed.

I ricercatori affermano che i 14 concorrenti presi in analisi dallo studio avevano metabolismi normali per la loro taglia quando il programma è iniziato, nel 2009. Alla fine dello show, il loro metabolismo è rallentato moltissimo e così hanno iniziato a non bruciare abbastanza calorie per mantenere il loro nuovo peso, rendendo impossibile il rimaner magri. Questa è la risposta normale del corpo davanti ad una mancanza di peso – una misura preventiva contro un effettiva carestia.

Così il caso, studiato, di uno dei concorrenti.

LEGGI ANCHE: L’ictus e l’infarto aumentano con l’ora legale? 

Danny Cahill, che ha con successo perso 100 kg in sette mesi per vincere il programma, ha allo stesso modo sperimentato il maggior rallentamento del proprio metabolismo a riposo. Ha ripreso 45 kg da quando il programma è finito e ora brucia 800 calorie in meno al giorno, di quello che dovrebbe fare per mantenere il peso secondo il New York Times.

 

 

 

E il pastore Algaier ha addirittura recuperato l’intero peso che aveva quando è entrato nel programma televisivo, e anzi, è ingrassato di più del punto di partenza. E’ arrivato a The Biggest Loser che pesava 200 kg, è sceso a 131, è tornato a (oltre) 200 kg. Come è ben noto, del resto, non è questo il modo di dimagrire: “La perdita di peso a lungo termine richiede una lotta vigile contro le alterazioni metaboliche di risposta che lavorano proprio per ridurre il peso corporeo”, dice lo studio degli autori.

TAG: obesità