GENOA-ROMA FORMAZIONI
|

GENOA-ROMA: le probabili formazioni

GENOA-ROMA FORMAZIONI

La partita di Marassi sarà arbitrata da Andrea Gervasoni, di Castiglione delle Stiviere. Quarant’anni, professionista dal 2003 e già dal 2006 promosso tra i grandi grazie al designatore Pieri. Fa parte della sezione di Mantova ed ha arbitrato più di 150 match tra Coppa Italia e serie A. E’ alla sua ultima stagione (per limite di permanenza del ruolo), uscirà dalla C.A.N. A il 30 giugno 2016. Sarà coadiuvato da Preti e Posado come guardalinee, mentre Ranghetti sarà il quarto uomo. Rocchi e Di Bello sono stati designati come addizionali. Ottimi i precedenti dei giallorossi con questa giacchetta nera: 11 vittorie, due pareggi e una sola sconfitta. Nel 2011, proprio contro il Genoa a Marassi, segnarono Jankovic e Kucka per i padroni di casa e Borini per gli ospiti. Anche con il Genoa ha un trend positivo: 12 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte. Ultima curiosità: Gervasoni ha arbitrato anche il match d’andata, Roma-Genoa 2-0, l’ultima vittoria di Rudi Garcia sulla panchina romanista.

LEGGI > GENOA-ROMA: la presentazione

Il Genoa, dunque, risulta difficile da decifrare. Delinearne la probabile formazione è più esercizio di vaticinio che previsione oggettiva. Ma ci proviamo lo stesso. Lamanna, autore di qualche papera in questo finale di stagione in cui sostituisce lo sfortunatissimo Perin, difenderà la porta rossoblu. Reparto arretrato muscolare con Izzo, Burdisso e Munoz, mentre il poker sulla mediana vede il prossimo romanista Ansaldi a mettersi in mostra insieme a Gabriel Silva, sulle fasce, con Rincon e Dzemaili al centro. Davanti un tridente tecnico e leggero con Suso e Laxalt a far da volano per Pavoletti. La convocazione in extremis di Pandev non dovrebbe preludere a schierare l’ex biancazzurro e napoletano da titolare, ma chissà.

SEGUI > GENOA-ROMA DIRETTA STREAMING

La Roma di Spalletti, dopo la sconfitta dell’Inter nel posticipo serale certa almeno dei preliminari, schiererà saracinesca Szczesny in porta, lascerà Florenzi in panchina e metterà al suo posto Maicon, ottimo contro il Napoli. Sull’altra fascia il solito Digne e a chiudere il quartetto di difesa saranno, come sempre, Manolas e Rudiger. Sulla mediana si rivede Strootman, così come annunciato dallo stesso Spalletti in conferenza stampa, a far da diga, in un centrocampo a due, con Nainggolan o De Rossi. Ben tre trequartisti, ovvero Salah, Perotti ed El Shaarawy, armeranno Edin Dzeko, ansioso di riscattarsi in queste ultime partite, dopo una stagione opaca. Saranno sue le reti che daranno la Champions League diretta ai giallorossi?

SEGUI > GENOA-ROMA DIRETTA

Photocredit copertina Tullio M. Puglia/Getty Images