Genoa-Roma presentazione
|

GENOA-ROMA: i giallorossi chiedono all’amico Preziosi il pass per la Champions

GENOA-ROMA

Gasperini, a scanso di equivoci, l’ha già detto. Per i rossoblu conta solo il derby contro la Sampdoria e con tutti i diffidati da gestire, sarà un Genoa B. La Roma, invece, è quasi al completo – se si esclude un Florenzi ammaccato – e motivatissima: sente il secondo posto a portata di mano, il Napoli ormai scricchiola vistosamente e l’immeritata vittoria all’Olimpico con i diretti avversari sa tanto di colpo di grazia per gli azzurri. E allora Spalletti chiede ai suoi un’altra grande prova, magari contando su un avversario sempre temibile a Marassi, ma demotivato. Dal derby in arrivo, dalla classifica ottima e ormai senza più obiettivi, forse pure dall’amicizia tra i giallorossi e Preziosi, che quest’anno ha portato agli affari Bertolacci, Iago Falque e Perotti e, presto, probabilmente, permetterà anche ad Ansaldi di approdare nella Capitale.

GENOA-ROMA FORMAZIONI

Il Genoa, dunque, risulta difficile da decifrare. Delinearne la probabile formazione è più esercizio di vaticinio che previsione oggettiva. Ma ci proviamo lo stesso. Lamanna, autore di qualche papera in questo finale di stagione in cui sostituisce lo sfortunatissimo Perin, difenderà la porta rossoblu. Reparto arretrato muscolare con Izzo, Burdisso e Munoz, mentre il poker sulla mediana vede il prossimo romanista Ansaldi a mettersi in mostra insieme a Gabriel Silva, sulle fasce, con Rincon e Dzemaili al centro. Davanti un tridente tecnico e leggero con Suso e Laxalt a far da volano per Pavoletti. La convocazione in extremis di Pandev non dovrebbe preludere a schierare l’ex biancazzurro e napoletano da titolare, ma chissà.

La Roma di Spalletti, dopo la sconfitta dell’Inter nel posticipo serale certa almeno dei preliminari, schiererà saracinesca Szczesny in porta, lascerà Florenzi in panchina e metterà al suo posto Maicon, ottimo contro il Napoli. Sull’altra fascia il solito Digne e a chiudere il quartetto di difesa saranno, come sempre, Manolas e Rudiger. Sulla mediana si rivede Daniele De Rossi – ma così poco utilizzato dal 2004 – a far da diga, in un centrocampo a due, con Radja Nainggolan. Ben tre trequartisti, ovvero Salah, Perotti ed El Shaarawy, armeranno Edin Dzeko, ansioso di riscattarsi in queste ultime partite, dopo una stagione opaca. Saranno sue le reti che daranno la Champions League diretta ai giallorossi?

GENOA-ROMA DIRETTA STREAMING

Non si scappa: se volete vedere la partita che potrebbe dare il sorpasso sul Napoli alla Roma, dovete avere Sky o Mediaset Premium. Satellite o digitale terrestre che potete vedere anche se siete lontani dal vostro televisore: basta essersi registrati a Sky Go! e Premium Play, che vi consente di vedere il match su pc o tablet. In caso non siate nella possibilità di accedere a un computer o a un device, allora rimane ancora, su smartphone magari, lo streaming di Radio Rai, o la più classica radio.

GENOA-ROMA DIRETTA LIVE

L’ultima alternativa è anche la nostra preferita. La diretta testuale minuto per minuto di Giornalettismo, con foto, video, highlights, tabellini, pagelle, commenti e incursioni social.