Bullismo
|

Quelle che si fanno il selfie con la compagna di scuola in crisi epilettica

Tre ragazze sono state sospese a scuola per il selfie con un’amica in crisi epilettica. È quanto accaduto in un istituto professionale di Torino. A compiere il gesto vergognoso sono state allieve di una prima. La 14enne vittima di bullismo è stata derisa dall’intera classe dopo che la foto di lei accasciataa terra è stata condivisa dai compagni su WhatsApp. A raccontarlo è oggi Repubblica in un articolo a firma di Federica Cravero:

C’è una foto, tremenda, in cui una ragazza si fa un selfie nei bagni della scuola facendo attenzione ad inquadrare sullo sfondo una compagna accasciata a terra. Una compagna che non si era sentita bene e che per questo era stata accompagnata fuori dall’aula da una studentessa che, anziché assisterla, l’ha dileggiata e poi ha spedito lo scatto sulla chat di WhatsApp della classe, cosicché tutti potessero vederla. E c’è un’altra foto, anche quella un pugno nello stomaco, che vede la stessa compagna protagonista di una vignetta in cui viene paragonata alla figlia di Fantozzi. Anche questa immagine è stata fatta circolare sugli schermi dei telefonini, tra gli allievi di una prima in un istituto professionale di Torino, 14-15 anni. Da una condivisione all’altra è finita anche sotto gli occhi di alcuni genitori, che hanno poi segnalato il caso alla direzione della scuola.

La direzione della scuola hanno fatto sapere di avere unprogramma di prevenzione sul tema del bullismo e di aver subito affrontato il problema. La madre della ragazza derisa è intervenuta nella vicenda con grand senso di responsabilità. «È stata una ragazzata – ha affermato- ma dev’essere un occasione perché tutti riflettano sul senso di solidarietà, sull’importanza di aiutarsi a vicenda, sia i ragazzi che gli adulti.

(Foto da archivio Ansa)