salah abdeslam
|

Salah Abdeslam fischiato e insultato in carcere dagli altri detenuti: «Buuuu non ti sei fatto esplodere»

Arrivo in carcere tra i fischi e gli insulti degli altri detenuti. È quanto accaduto ieri a Salah Abdeslam nel penitenziario parigino di Fleury-Merogis, dove i reclusi intendevano rimproverare al terrorista di non essersi fatto esplodere negli attentati del 13 novembre scorso nella capitale francese. A riferire dell’episodio è stata l’emittente francese Bfmtv, riportando la testimonianza di un sindacalista della prigione in cui l’unico attentatore è stato rinchiuso.

SALAH ABDESLAM IN ISOLAMENTO DOPO I FISCHI E GLI INSULTI

Nel carcere di Fleury-Merogis (il più grande d’Europa) il 26enne Salah Abdeslam, appena estradato dal Belgio, è ora recluso tra imponenti misure di sicurezza. Il sindacalista ha racontato che il comportamento all’arrivo del terrorista nel penitenziario ha molto preoccupato l’amministrazione, che ha poi deciso di metterlo in isolamento  per evitargli il contatto con gli altri detenuti e proteggerlo da eventuali rappresaglie. Salah Abdeslam, che è l’unico terrorista sopravvissuto agli attentati del 13 novembre, è stato arrestato nel mese di marzo, 4 giorni prima degli attentati di Bruxelles a Molenbeek, ed è stato estradato dal Belgio in Francia mercoledì scorso.