daniela-santanche-autobiografia-libro
|

Il trucco di Daniela Santanchè per capire quando una coppia non si ama più

Daniela Santanchè dà consiglia alle donne nel suo libro autobiografico “Sono una donna, sono la Santa”, edito da Mondadori. La “Pitonessa” di definisce il «prodotto dell’educazione dei suoi genitori» e parla chiaro: per lei una donna sexy è una donna «esclusiva e fedele». E, nel caso il concetto fosse poco chiaro, nel corso di un’intervista a Piero Degli Antoni per il quotidiano Il Giorno, la Santanché non usa mezzi termini:

Nel libro lei stila un pentalogo per le donne. Al terzo punto ammonisce: ‘Non datela. Quando la date è finita. Meglio l’attesa della presa’.
«Parto dal principo che ognuno di noi è prezioso ed è unico. Sono l’esclusività e la fedeltà che fanno diventare una persona sensuale, sexy, desiderata. Oggi c’è una visione sbagliata. Io vorrei dire alle giovani che sono preziose, che il corpo non lo si dà, e sopratutto non lo si dà in cambio. Lo si può dare solo per amore. E innamorarsi è difficile, può capitare solo 2-3 volte nella vita».

LE TACCHE SUL CINTURONE DI DANIELA SANTANCHÉ

Danielà Santanché parla per esperienza personale:

Infatti nel libro lei dice che ha fatto l’amore al massimo con 5 uomini. Conferma?
«Assolutamente. Perché mi sono sempre ritenuta preziosa e unica. Tutti i tesori si tengono segreti»

E poi si passa alla vita di coppia, laddove il vero problema è capire quando la coppia scoppia. E Daniela Santanché ha un modo infallibile per riconoscere una coppia giunta «al capolinea del loro amore» [cit.]: scoprire come ordinano il cibo al ristorante.

«In una coppia innamorata i due si chiedono reciprocamente: tu cosa vuoi amore? Cosa prendi? Una coppia che non ha niente da dire legge il menù e ognuno ordina per sé. Non c’è più condivisione, ma solo formalità e obbligo».

Capìto?

(Photocredit copertina: ANSA/ ANGELO CARCONI)