Gettoni d'oro
|

Gettoni d’oro, a Report la presunta truffa a Rai e concorrenti

I gettoni d’oro che i concorrenti della Rai ottengono come premio nei quiz non sono purissimi al 99,9% come dichiarato: per ogni kg di peso della placca mancherebbero 5 grammi di metallo prezioso. È quanto scoperto da un’inchiesta realizzata per il programma di Raitre Report dal giornalista Sigfrido Ranucci, che tira in ballo, oltre all’azienda televisiva pubblica che organizza i concorsi, anche la Zecca dello Stato, incaricata di coniare i gettoni, e le banche che forniscono l’oro.

 

Gettoni d'oro
(Immagine: frame di un video di Report.rai.it)

 LEGGI ANCHE: Stasera in tv | Programmi in tv | Film su Rai, Mediaset e Sky | Oggi 24 aprile

GETTONI D’ORO RAI, PRESUNTA FRODE ALLA TV E AI CONCORRENTI

La vicenda è stata sollevata con la complicità da una concorrente, Maria Cristina Sparanide, che nel 2013 ha partecipato su Raiuno alla trasmissione Red or Black portando a casa un bottino di ben 100mila euro. Dall’inchiesta di Report è emerso che i gettoni ottenuti dalla signora hanno un titolo più basso del dovuto: 995 rispetto al 999,9 certificato e stampato dalla Zecca dello Stato. Si tratterebbe, insomma, di una frode in commercio ai danni sia della vincitrice che della Rai, che risulterebbe parte lesa in virtù del fatto che compra e paga i gettoni in oro puro.

 

 

GETTONI D’ORO RAI, SOSPETTI SU CHI HA LAVORATO O FORNITO IL METALLO

Di chi sarebbe dunque la responsabilità? Chi ha sottratto i 5 grammi per ogni kg d’oro? Il video di anticipazione del servizio di Report solleva due ipotesi. A causare la truffa ai danni di tv e concorrenti potrebbe essere stato qualcuno che opera nella Zecca dello Stato, o chi alla Zecca fornisce l’oro. In questo caso l’attenzione di sposterebbe sul fornitore di metallo prezioso, ovvero su Banca Etruria, istituto di credito già travolto negli ultimi mesi da altri scandali. Maurizio Fattaccio, responsabile degli affari fiscali della Rai, alle telecamere di Report ha spiegato: «Il contratto lo dimostra: la Rai compra oro puro col titolo di 999,9, quindi oro fino». E ovviamente lo paga come oro puro. «Assolutamente sìù, dice Fattaccio. «Se così fosse saremmo frodati anche noi. O da chi ha fornito l’oro o da chi l’ha lavorato», è il commento di Marco Cerù dell’amministrazione Finanze e controllo della Zecca dello Stato interpellato sulla presunta truffa.

GETTONI D’ORO RAI, ESPOSTO DELLA ZECCA DELLO STATO ALLA PROCURA

Come riporta oggi Sergio Rizzo sul Corriere della Sera, la Zecca si è premurata di presentare un esposto alla procura:

La faccenda è pelosissima. Milena Gabanelli precisa che la Rai compra ogni anno dai 6 ai 10 milioni di euro di gettoni d’oro dalla Zecca, che a sua volta si rifornisce del metallo in lingotti sul mercato. Da chi? Da Banca Etruria, fornitore storico degli orafi di Arezzo. Da quell’istituto travolto da una bufera nei mesi scorsi per le obbligazioni subordinate la Zecca ha acquistato «milioni di euro in lingotti d’oro per trasformarli in gettoni della Rai», dice Ranucci, «per anni e senza bando di gara». Perché «è la banca che ci fa il prezzo più basso», replica la Zecca. Aggiungendo che dei lingotti forniti da Banca Etruria «il 20 per cento è stato controllato in ingresso, secondo le nostre procedure di qualità, ed è risultato oro 999». Saranno dunque le procedure, ma resta il fatto che l’80 per cento non è stato controllato. A scanso di equivoci la Zecca si è premurata di presentare un esposto alla procura. E la cosa non finirà qui.

 

 

GETTONI D’ORO RAI, SEQUESTRO DELLA GDF NELLA REDAZIONE DI REPORT

La procura di Roma si è comunque già mossa. Come spiegato da Report attraverso la sua pagina Facebook:

Giovedì scorso la Guardia di Finanza su mandato della Procura di Roma ha sequestrato il gettone d’oro della vincitrice presso la redazione di Report, dove si trovava per esigenze di produzione relative all’inchiesta che andrà in onda stasera su Rai3. Il sequestro è avvenuto perché la magistratura vuole andare in fondo e capire se si tratta di un fatto isolato legato a un impiegato infedele della zecca o dei fornitori oppure di un sistema finalizzato per frodare sistematicamente i vincitori e la Rai anche essa parte lesa, che paga i gettoni alla zecca come oro puro.

(Immagine: frame di un video di Report.rai.it)

TAG: Rai, Report