|

Aumento sigarette 20 aprile 2016: i prezzi marca per marca e quanto costano da oggi

Aumenti sigarette 20 aprile 2016. Dal 20 aprile 2016 aumentano i prezzi delle sigarette. I pacchetti di bionde costeranno 20 centesimi in più. Le marche di sigarette che subiranno aumenti sono Marlboro (da 5,20 euro a 5,40), Chesterfield, Merit (solo il pacchetto soft) e Diana. Per tutti gli altri prodotti, l’aumento è previsto per i prossimi giorni. Dal 2006 fino al 2016 le bionde sono aumentate del 25%. Insomma, i fumatori saranno spremuti un pochino di più da oggi e nei prossimi giorni. E’ sempre il momento buono per decidere di smettere, anche da un punto di vista economico.

AUMENTO SIGARETTE: LE PROSSIME STANGATE

Il rincaro è quindi avviato e in molti avranno potuto constatare l’aumento già da queste ore. La prossima stangata potrebbe esser calendarizzata per il prossimo ottobre. Si parla di un vertiginoso incremento di un euro a pacchetto portando quindi gli italiani a spendere 36 euro in più al mese. Come ovviare all’incremento? L’idea migliore sarebbe smettere di fumare. Per ora non c’è una data certa sull’aumento delle altre marche. Le MS rimangono le più economiche e il trinciato non è stato toccato dal rincaro. Ma è solo questione di settimane. Anche quel settore sarà coinvolto da variazioni. Ecco qui le tabelle con l’aumento delle sigarette.

guarda la gallery:

Mozziconi sigarette a terra: il divieto non lo rispetta nessuno (e le multe non ci sono)

AUMENTO SIGARETTE: QUALI MARCHE COSTANO DI PIU’

Il mercato nero in Italia intanto subisce dui colpi, nel 2015 ci sono stati 8.411 interventi della Guardia di Finanza contro le frodi doganali. Sono state sequestrate 274 tonnellate di tabacchi lavorati esteri e 549 mezzi terrestri e navali usati per il trasporto e l’occultamento delle bionde. Sono 5.885 persone, di cui 226 arrestate. Il contrabbando di sigarette in Italia fa parte del 7% del mercato nero, un dato molto inferiore rispetto alla Gran Bretagna, dove è il 21,5%, e alla Grecia (19,8%).

Tariffe Tabacco modificate aggiornate al 20/04/2016

(in copertina foto PIERRE VERDY/AFP/Getty Images)