primarie usa 2016 primarie new york
|

Primarie Usa 2016, guida alle primarie di New York

Primarie Usa 2016 guida alle primarie di New York

Le primarie di New York sono un momento decisivo delle primarie di Usa 2016. I due candidati favoriti per la nomination, Donald Trump e Hillary Clinton, sono rilevati dai sondaggi con un chiaro vantaggio, e potrebbero accumulare un consistente vantaggio in termini di delegati necessari per vincere alle rispettive Convention. Bernie Sanders spera di poter sorprendere la sua avversaria grazie all’orientamento progressista di New York, mentre Ted Cruz auspica una sconfitta più contenuta del previsto.

PRIMARIE USA 2016 PRIMARIE NEW YORK

New York è il quarto Stato per popolazione degli Stati Uniti, ed è il penultimo tra i quattro particolarmente grandi a svolgere le primarie democratiche e repubblicane dopo Texas e Florida,un mese e mezzo prima della California. Per la prima volta da ormai diverso tempo le  primarie di New York si svolgono in una fase decisiva per la nomination presidenziale. I due favoriti, Hillary Clinton e Donald Trump, hanno subito una rimonta dai loro principali avversari, rispettivamente Bernie Sanders e Ted Cruz, dopo i loro successi nei due Super Tuesday svoltisi a inizio marzo. Trump è nato e ha sempre abitato a New York, mentre qui è iniziata la carriera politica della Clinton, eletta per la prima volta nelle istituzioni come senatrice di questo Stato. Entrambi cercano a New York un chiaro e significativo successo per assicurarsi la nomination.

PRIMARIE USA 2016 PRIMARIE NEW YORK DELEGATI

Essendo uno Stato particolarmente popoloso, quasi 20 milioni di abitanti, New York assegna un numero rilevante di delegati presidenziali. Alle primarie democratiche sono distribuiti ben 247 delegati elettivi in modo proporzionale, mentre le primarie repubblicane ne assegnano 95 con un criterio prevalentemente maggioritario. Chi supera il 50% a livello statale così come nei 27 distretti in cui è suddivisa la rappresentanza congressuale di New York conquista tutti i delegati. In caso diverso, la maggior parte di essi sono distribuiti al vincitore, che può conquistare un grosso vantaggio se arriva prima con un distacco ampio.

PRIMARIE USA 2016 PRIMARIE REPUBBLICANE DONALD TRUMP

Donald Trump potrebbe conquistare tutti o quasi i 95 delegati in palio alle primarie repubblicane di New York. I sondaggi rilevano il miliardario nato e residente nella città più grande dello Stato, NYC, in testa con un largo vantaggio. Secondo la media di Real Clear Politics e di Pollster/Huffington Post Donald Trump ha valori demoscopici superiori al 50%, mentre John Kasich si trova al secondo posto poco sopra il 20%, con pochi punti in più di Ted Cruz. Se questo dato fosse confermato, The Donald potrebbe conquistare tutti o quasi i delegati. Una necessità per Trump, che così si avvicinerebbe  agli 850 delegati e potrebbe mantenere un ritmo sufficiente per arrivare a quota 1237.

PRIMARIE USA 2016 PRIMARIE NEW YORK HILLARY CLINTON

Le primarie di New York confermeranno come Donald Trump sarà il grande favorito per arrivare col maggior numero di delegati alla Convention di Cleveland, anche se la maggioranza assoluta è obiettivo ancora difficile da raggiungere. Hillary Clinton potrebbe ottenere nel suo Stato “adottivo” un simile risultato. L’ex senatrice di New York ha circa 200 delegati di vantaggio su Bernie Sanders,. Se i sondaggi che la rilevano con più di 10 punti di vantaggio fossero confermati aumenterebbe la sua dote di almeno 30 delegati elettivi. Un vantaggio praticamente irrecuperabile per il senatore del Vermont, che dovrebbe vincere ogni primaria successiva con vantaggi superiori ai 15 punti.