|

Chi sono i migranti arrivati con Papa Francesco

«È solo una goccia nel mare», ha detto Papa Francesco tornando dall’isola greca di Lesbo dove si affollano i migranti siriani provenienti dalla Turchia: ha avuto buon esito la visita pastorale con il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo, nello snodo delle migrazioni del Mediterraneo. Tre famiglie di migranti con i documenti in regola sono state fatte salire sull’aereo papale e portate in Italia, dove sono state ospitate dalla Comunità di Sant’Egidio.

LEGGI ANCHE: AFFLUENZA REFERENDUM TRIVELLE, LA DIRETTA

PAPA FRANCESCO HA PORTATO IN ITALIA TRE FAMIGLIE DI SIRIANI

«Sono in fuga da cinque anni», ha detto il Papa, parlando di gesto «integralmente umanitario».

Ecco il video dell’accoglienza dei migranti nella comunità di Sant’Egidio a Roma.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco a Lesbo, la diretta

Il comunicato stampa della Comunità di Sant’Egidio ci dice di loro.

Tutti i membri delle tre famiglie sono musulmani. Due famiglie vengono da Damasco, una da Deir Azzor, nella zona occupata dal Daesh. Le loro case sono state bombardate. L’accoglienza e il mantenimento delle tre famiglie saranno a carico del Vaticano. L’ospitalità iniziale sarà garantita dalla Comunità di Sant’Egidio”.

I sei migranti si chiamano Hasan e Nour, entrambi ingegeri, hanno con loro il loro bimbo di 2 anni; Ramy e Suhila, uno insegnante, l’altra sarta, da Deir Ar Zor, e hanno tre figli; e Osama e Wafa, da Damasco. “Sono stati selezionati dopo essere stati identificati come vulnerabili e meritevoli di protezione umanitaria, e dopo essere stati intervistati riguardo la loro speranza di stabilirsi in Europa”, ha detto Daniela Pompei di Sant’Egidio: “Tutti e dodici i migranti sono stati registrati come richiedenti asilo in Grecia ma faranno le loro richieste in Italia”. Il Papa ha detto di aver ricevuto l’idea di accogliere dei rifugiati “solo la settimana scorsa” da parte di un funzionario vaticano, accogliendola “immediatamente” perché congrua con il messaggio di umanità che voleva mandare con il suo viaggio a Lesbo.