roberto giachetti
|

Elezioni Roma 2016, i manifestanti attaccano Giachetti. Lui replica: «Ascoltatemi, sono una persona libera»

«A Tiki Taka parli eh?». Un sit-in di movimenti anti sfratto ha accolto Roberto Giachetti all’ex Dogana a Roma.

Elezioni Roma 2016, Giachetti attacca la 5 stelle Raggi: «Taglio della carta del sindaco? Demagogia»

LEGGI ANCHE > SPECIALE ELEZIONI COMUNALI ROMA

guarda il video:

ROBERTO GIACHETTI AI MANIFESTANTI: “IO SONO UNA PERSONA LIBERA”

Durante l’inaugurazione del comitato elettorale non sono mancate le proteste contro gli sfratti nella Capitale. Cartelli come “Roma non si vende, Roma si difende!” e striscioni come “Spazi occupati autogestiti, ma quali debiti vantiamo crediti” e “Il Grande Cocomero non si sfratta, la Palestra popolare non si muove, Esc non si tocca” sono stati esposti da attivisti di spazi sociali, associazioni e realtà cittadine davanti alla sede del candidato sindaco di Roma del centrosinistra. Giachetti è uscito per confrontarsi con i manifestanti. «A noi vogliono buttarci fuori – hanno gridato dei manifestanti – Giachetti devi sintonizzarti con la città». Il candidato dem ha replicato: «Vengo se parlate voi ma fate parlare anche me, funziona così. Io sono una persona libera».