Salah Abdeslam
|

Salah Abdeslam spiava un impianto nucleare in Germania

Salah Abdeslam

era in possesso di foto e documenti relative a un centro di ricerca nucleare in Germania. Salah Abdeslam stava probabilmente progettando di colpire l’impianto di Jülich oppure il suo responsabile.

SALAH ABDESLAM GERMANIA

Salah Abdeslam è stato arrestato da diverse settimane, dopo una caccia all’uomo che ha coinvolto le autorità di polizia di diversi Paesi europei. Salah Abdeslam è ritenuto il terrorista dell’ISIS più pericoloso tra coloro che sono rimasti in vita nel commando che ha organizzato gli attacchi a Parigi e poi a Bruxelles, costati la vita a più di 150 persone. Il jihadista belga di origini marocchine è stato trovato in possesso di documenti e foto che lasciano immaginare la progettazione di un attentato in Germania. Come rivelato dai servizi segreti tedeschi, nell’appartamento dove si era nascosto Salah Abdeslam sono state trovato foto e informazioni relativa al centro di ricerca nucleare di Jülich.

SALAH ABDESLAM ATTACCO NUCLEARE

Il responsabile dei servizi segreti tedeschi avrebbe informato il comitato del Bundestag competente in merito ai documenti ritrovati nella casa del pericoloso terrorista. Tra di essi, oltre a informazioni sul centro di Jülich, in Nordreno-Vestfalia, ci sarebbero anche le foto del direttore dell’impianto, Wolfgang Marquardt. Il centro di ricerca nucleare di Jülich non è in realtà più attivo da diverso tempo. Nel 1998 e nel 2006 sono stati spenti i suoi reattori. Da allora viene utilizzato principalmente come deposito di scorie nucleari. Il ritrovamento di documenti conferma come le cellule dell’ISIS siano interessate a impianti e siti nucleari, per realizzare attacchi o recuperare materiali per le bombe sporche.