Pisapia
|

Amministrative a Milano, Pisapia contro Rizzo: «A sinistra c’è chi fa vincere la destra»

Alle elezioni Comunali Milano 2016 durissimo scontro verbale tra le due più importanti cariche istituzionali della sinistra. Da una parte il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha attaccato la lista Milano in Comune, accusata di voler ricreare nel capoluogo lombardo le condizioni che portarono alla sconfitta del centrosinistra alle Regionali 2015 in Liguria.  Dall’altra il presidente del Consiglio comunale e candidato sindaco Basilio Rizzo che ha respinto in modo aspro le critiche subite, a due mesi dalle Elezioni Comunali 2016.

PISAPIA-RIZZO, SCONTRO A SINISTRA CON VISTA AMMINISTRATIVE

Giuliano Pisapia e Basilio Rizzo si sono scambiati reciprochi attacchi molto duri sul ruolo della sinistra alle prossime elezioni comunali. Il via allo scontro pubblico è stato dato da Giuliano Pisapia, che in un’iniziativa ha attaccato la lista Milano in Comune con parole assai diverse dal suo consueto stile.

Il mondo è cambiato ma c’è chi a sinistra è rimasto ancora a trenta anni fa e si sente più puro degli altri. C’è chi considera il Pd il nemico da abbattere e c’è chi sputtana quello con cui lavorava fino al giorno prima e così ha regalato la Liguria alla destra e a Milano ha espresso cinque candidati sindaci. Quando sento che Renzi è uguale a Berlusconi io mi ribello

BASILIO RIZZO REPLICA A PISAPIA

Basilio Rizzo ha replicato alle parole di Giuliano Pisapia. E al “Giornale” il presidente del Consiglio comunale e candidato sindaco di Milano in Comune ha attaccato:

«Il sindaco ha perso il suo aplomb, ha usato termini che io personalmente non uso e non voglio mi siano attribuiti, quindi spero di non dovermi riconoscere. Quando c’era il vento in poppa, si poteva tagliare fuori la sinistra radicale. Anche Pisapia nei mesi passati parlava di primarie del centrosinistra di governo e tutti capirono che escludevano noi che avevamo commesso il peccato di aver chiesto più chiarezza su delibere importanti come la M4 e gli scali ferroviari. Adesso che serpeggia la paura, il merito andrebbe a chi si tura il naso pur di vincere e il torto a chi continua a difendere il progetto arancione»

LA SINISTRA E LA SINDROME DELLA LIGURIA A MILANO

Giuliano Pisapia ha volutamente citato la Liguria per rimarcare il pericolo della vittoria della destra a Milano aggravato dalla divisione a sinistra. Basilio Rizzo però respinge l’accusa, visto che che se anche Parisi arrivasse al primo turno ci sarà il ballottaggio in caso di, probabile, mancato raggiungimento del 50%. Giuliano Pisapia si era impegnato per evitare una frattura tra PD e sinistra, ma il suo sforzo unitario non è stato completamente premiato. Le sue dichiarazioni però evidenziano quanto sia cambiato il clima attorno a Beppe Sala: il candidato Pd prima sicuro vincitore e che ora invece rischia non poco, nonostante una parte della sinistra radicale lo sostenga.