Referendum 17 aprile trivelle
|

Referendum 17 aprile trivelle: dove, come e quando si vota

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE, DOVE COME E QUANDO SI VOTA

Referendum 17 aprile trivelle, dove come e quando si vota per il referendum abrogativo sull’attività delle trivelle in mare. La consultazione avrà la seguente denominazione ufficiale: “Divieto di attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in zone di mare entro dodici miglia marine. Esenzione da tale divieto per i titoli abilitativi già rilasciati. Abrogazione della previsione che tali titoli hanno la durata della vita utile del giacimento”.

REFERENDUM TRIVELLE 17 APRILE – LA GUIDA

Referendum trivelle 17 aprile, perché votare Sì e perché votare No

Referendum trivelle 17 aprile, cosa succede se vince il Sì o il No

Referendum trivelle 17 aprile: fuori sede e lavoratori, come votare

Referendum trivelle 17 aprile, le posizioni dei partiti

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE DOVE SI VOTA

Come si vota? Essendo un referendum abrogativo, è riconosciuto dalla Costituzione e per questo viene trattato come una consultazione elettorale. Per andare a votare servirà quindi un documento d’identità da presentare insieme alla tessera elettorale. Dove si vota? C’è scritto sulla tessera elettorale, ovvero nel vostro solito seggio. Se avete perso la scheda elettorale o avete esaurito gli spazi a vostra disposizione, spiega il Ministero dell’Interno, dovete andarla a rinnovare presso i vostri uffici comunali ricordandovi di andarci per tempo.

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE QUANDO SI VOTA

Per i “ritardatari” gli uffici deputati resteranno aperti dalle 9 alle 18 nei due giorni precedenti alla consultazione mentre domenica 17 aprile gli uffici sono aperti in concomitanza delle votazioni, ovvero dalle 7 alle 23. Se vi trovate fuori dal vostro Comune potete votare in un seggio diverso da quello di appartenenza solo se siete militari e appartenenti ai Corpi militari, alle Forze di Polizia, ai Vigili del Fuoco, ai naviganti marittimi e aviatori. Tutti gli altri devono tornare al proprio seggio d’appartenenza per esprimere il voto.

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE, GLI SCONTI TRENITALIA, ITALO, ALITALIA

Per coloro che lavorano fuori dal loro Paese di residenza è possibile tornare a casa sfruttando le tariffe scontate offerte da Trenitalia, Italo e Alitalia, società che hanno siglato una convenzione con il Ministero dell’Interno. Trenitalia comunica che viene fornito un biglietto scontato del 70 per cento rispetto al prezzo base per i treni a media e lunga percorrenza per i treni del servizio nazionale e il livello standard Frecciarossa. Lo sconto vale anche per Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi. Lo sconto sui treni regionali è invece del 60 per cento. Per usufruire delle agevolazioni previste il viaggio d’andata non può essere effettuato prima dell’8 aprile 2016 mentre quello di ritorno è da effettuarsi entro il 27 aprile 2016.

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE, LO SCONTO TARGATO ITALO

Italo Treno per il Referendum 17 aprile trivelle offre uno sconto del 60 per cento sui biglietti di andata e ritorno. La partenza deve avvenire tra il 7 e il 17 aprile mentre il ritorno non può andare oltre il 24 aprile. L’agevolazione è valida per le classi Flex o Economy. Sia per Italo sia per Trenitalia è necessario che il viaggiatore si porti il documento d’identità insieme alla tessera elettorale o un’apposita dichiarazione sostitutiva per l’andata e la tessera elettorale con il timbro di avvenuta votazione per il viaggio di ritorno.

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE, L’AGEVOLAZIONE ALITALIA

Anche Alitalia, come dicevamo, è convenzionata con il Ministero dell’Interno e offre ai suoi clienti la possibilità di poter ottenere uno sconto sulla tariffa desiderata del 40 per cento fino a un massimo di 40 euro, tasse escluse, ad eccezione dei voli in codeshare e di quelli in regime di continuità territoriale. Per accedere a queste agevolazioni, sarà sufficiente esibire al momento del check-in e dell’imbarco la propria tessera elettorale. Qualora l’elettore ne sia sprovvisto per il viaggio di andata, il biglietto potrà essere utilizzato dietro sottoscrizione da parte dell’elettore di una dichiarazione sostitutiva, da presentare al personale di scalo. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire al personale di scalo la propria tessera elettorale regolarmente timbrata e datata dalla Sezione Elettorale che dimostri l’avvenuta votazione. I viaggiatori interessati dovranno necessariamente acquistare il biglietto entro il 17 aprile e viaggiare fra il 10 e il 24 aprile.

REFERENDUM 17 APRILE TRIVELLE FUORI SEDE

Se siete residenti all’estero o vi trovate per fuori Italia per un periodo di formazione di almeno tre mesi invierete il vostro voto per corrispondenza a meno che non manifestiate la volontà di votare in Italia. Se vi trovate in ospedale come degente potete votare nel luogo di ricovero. Per farlo dovete presentare al Sindaco una dichiarazione in cui viene resa chiara la volontà di votare nel luogo di degenza. Questa dichiarazione dev’essere accompagnata da un’attestazione del direttore sanitario dello stesso luogo di cura comprovante il ricovero. La domanda non deve arrivare oltre il terzo giorno antecedente la votazione. Infine ricordiamo che il Referendum per avere efficacia deve superare il quorum del 50 per cento più uno dei votanti aventi diritto.