Sondaggi Torino 2016
|

Sondaggi Torino 2016, Fassino super-favorito su Appendino

Sondaggi Torino 2016, Piero Fassino in netto vantaggio su Chiara Appendino e tutti gli altri candidati a sindaco

I pochi sondaggi sulle Elezioni Comunali 2016 a Torino forniscono una chiara indicazione: alle Comunali di giugno il sindaco uscente Piero Fassino sarà nettamente favorito su ogni altro candidato. A parlare chiaro sono le cifre elaborate nelle ultime settimane da due istituti demoscopici: Index Research, le cui rilevazioni vengono diffuse nel corso della trasmissione di La7 Piazzapulita, e Ipr Marketing, i cui dati vengono invece resi noti solitamente nel corso del programma di Raiuno Porta a Porta o dal Tg3. Stando al sondaggio sulle Elezioni 2016 a Torino realizzato da Index tra il 17 e il 18 marzo, Fassino può vantare oggi un consenso vicino al 46%. Cifra simile a quella pubblicata da Ipr, che nella rilevazione del 7 aprile ha stimato il sindaco al 45%.

 

Sondaggi Torino 2016
I primi sondaggi sulle intenzioni di voto al primo turno delle Elezioni Comunali a Torino (Tabella di: Giornalettismo)

 

Elezioni Amministrative 2016 a Torino 2016: quando e come si vota per il sindaco

 

SONDAGGI TORINO 2016, FASSINO NETTAMENTE AVANTI SU APPENDINO

Alle spalle di Fassino c’è poi Chiara Appendino, candidata del Movimento 5 Stelle che Index ha stimato al 32% (a -14 punti dal sindaco) e Ipr al 25% (addirittura a  -20), che potrebbe ridurre sensibilmente il suo ritardo al secondo turno.

Sembrano essere piuttosto basse le possibilità delle varie anime della destra. Come a Roma anche a Torino la spaccatura tra la destra più radicale, che fa riferimento e Giorgia Meloni e Matteo Salvini, e quel che resta di Forza Italia, sembra essere l’asso nella manica del Pd, del centrosinistra e del premier/segretario Matteo Renzi. Alberto Morano, sostenuto da Lega Nord e Fratelli d’Italia, non va oltre il 10%. L’ex deputato Osvaldo Napoli, sostenuto da Forza Italia, si ferma addirittura al 9% dei consensi. Stesso dato dell’onorevole di Sel e Sinistra Italiana Giorgio Airaudo. Secondo Ipr gli indecisi rappresentano il 24% dell’elettorato.

(Foto: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO)