Roberto Formigoni e Le Iene
|

Le Iene, Formigoni e il catfight con l’inviato: «Mi fanno i complimenti»

Dopo l’aggressione all’inviato de Le Iene Filippo Roma, intenzionato a chiedergli come mai non avesse ancora versato 50mila euro ai Radicali (per una condanna per diffamazione), Roberto Formigoni nega di aver recato violenza e si trasforma in vittima. Intervistato da Tommaso Ciriaco per Repubblica il senatore di Area Popolare ed ex governatore della Lombardia ha affermato di essersi solo difeso dal giornalista e di ricevere anche molti elogi per il suo comportamento:

Ma come le è venuto in mente, senatore? Sui social la stanno
massacrando.
«Ah, ah, ah. Mi massacrano? Sono solo i miei avversari!».
A dire in vero praticamente tutti stigmatizzano il suo comportamento?
«Macché, anzi: ho ricevuto molti complimenti dagli amici. È così, gli altri sono solo avversari».

 

 

E ancora:

Ma perché questa reazione“”isica”? Una cosa mai vista prima, senatore.
«Sì, fisica, è proprio così».
Ma un parlamentare che…
«Arrivederci». Click.

Il senatore Formigoni chiude la telefonata. Poi richiama:

«Vorrei che scrivesse che mi sono difeso da una aggressione».
Un’aggressione, senatore? Nel video l’aggressore è lei.
«Esattamente. Infatti il video è truffaldino».
Sta dicendo che hanno tagliato il filmato? Per la verità nel video è lei che cerca il contatto fisico con il giornalista. Ed è sempre lei che quasi lo “atterra”, tentando disperatamente di strappargli di nuovo il microfono.
«È per questo che le dico che è truffaldino! Infatti ora valuterò come comportarmi nei loro confronti. Lei ha visto che le Iene sono anche penetrate nell’ospedale dove mi stavo recando?».

(Immagini da video de: Le Iene / italiauno / Mediaset)