Maria Elena Boschi
|

Tempa Rossa, terminato l’incontro tra i Pm di Potenza e il ministro Boschi

Aggiornamento: “Era Necessario” ascoltare il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi “era necessario”. Lo dice il procuratore della Repubblica di Potenza, Luigi Gay, subito dopo l’incontro con il ministro sull’inchiesta sulle attività petrolifere in Basilicata. La ministra è stata ascoltata come persona informata sui fatti. Al centro dell’audizione, l’emendamento approvato in legge di stabilità che sbloccava interventi strutturali legati alle estrazioni petrolifere in Val d’Agri, nel Potentino. All’incontro, erano presenti anche i pm Basentini e Triaffi, titolari dell’inchiesta. Lo riporta l’agenzia AdnKronos

Aggiornamento ore 15.35 I Pm sono arrivati a Largo Chigi – sede della presidenza del Consiglio – per ascoltare Maria Elena Boschi.

Tempa Rossa: Maria Elena Boschi sarà sentita questo pomeriggio dai giudici di Potenza che si sono recati a Roma per ascoltare il ministro dei Rapporti con il Parlamento in qualità di persona informata dei fatti nell’ambito dell’inchiesta sull’impianto petrolifero di Tempa Rossa. Il ministro Boschi verrà sentita in relazione all’emendamento inserito nella legge di Stabilità alla base delle dimissioni del ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi.

inchiesta petrolio boschi guidi
ANSA/GIUSEPPE LAMI

TEMPA ROSSA: MARIA ELENA BOSCHI DAI GIUDICI

Secondo quanto riporta l’ANSA, che cita fonti qualificate, non sarebbe ancora stata calendarizzata l’audizione del ministro dimissionario Guidi, che che di quell’emendamento parlo’ in una telefonata con il suo compagno. Né Boschi né Guidi risultano attualmente indagate.

(Photocredit copertina: ANSA/GIUSEPPE LAMI)