Polizia
|

Cadono le accuse di molestie per il vescovo di Cassino

Qualche giorno fa si era molto discusso delle accuse di molestie al vescovo di Cassino presentate da alcuni seminaristi, e già definite dal Vaticano come un “complotto di alcuni ex seminaristi esclusi perché non idonei alla vita di fede”. Oggi arriva – forse – la parola fine rispetto alle accuse, direttamente dalla procura della Repubblica di Cassino.

LA CHIUSURA DELLE INDAGINI

In merito all’indagine per molestie sessuali a seminaristi che avrebbero coinvolto il vescovo di Sora Gerardo Antonazzo, la procura della Repubblica di Cassino chiude le indagini e chiede l’archiviazione del caso. Lo rende noto lo stesso procuratore capo Luciano D’Emmanuele che in una nota fa sapere “Con riferimento al contenuto delle notizie apparse sulla stampa odierna e relative ad indagini a carico del Vescovo di Sora, Cassino, Aquino e Pontecorvo, questa Procura ritiene doveroso, al fine della tutela di una corretta informazione e della posizione dell’indagato, comunicare che le indagini sono state definite con richiesta di archiviazione per difetto di querela e il numero della parti potenzialmente offese non è di 7/8 persone, così come in alcune notizie riportato”. Già ieri lo stesso procuratore era intervenuto per smentire che l’indagine non era stata chiusa e che all’indagato non era stato notificato alcun atto

TAG: Cassino