Roma, incendio al bar Ciampini
|

Roma, esplosione e incendio al bar Ciampini: morto un dipendente

In seguito ad un incendio è morto stamane a Roma il dipendente del bar Ciampini, al centro storico della capitale, in piazza San Lorenzo in Lucina. L’uomo, rimasto intossicato, era stato soccorso in gravi condizioni e trasportato all’ospedale Santo Spirito. Secondo quanto si è appreso, si tratta di uno straniero.

ROMA, INCENDIO AL BAR CIAMPINI: MORTO UN DIPENDENTE DEL LOCALE

L’incendio si è verificato con un’esplosione nel seminterrato. C’è stato un fuggi-fuggi generale nella piazza, dove lo storico locale ospita i clienti all’aperto, sotto i gazebo. Al seminterrato, dove si sono sprigionate la fiamme, si trovavano delle celle frigo e un laboratorio. Tra le ipotesi sulle cause c’è quella del corto circuito. L’ipotesi sembra essere prevalente dopo le prime verifiche svolte dai vigili del fuoco e dai carabinieri per accertare le cause del rogo.

 

 

ROMA, INCENDIO AL BAR CIAMPINI: DIRETTA TWITTER FDI GIULIA BONGIORNO

È stata Giulia Bongiorno, noto avvocato romano ed ex deputato, ad aver dato per prima la notizia dell’esplosione all’interno del bar Ciampini: «Esplosione fumo e tanta paura al noto bar Ciampini piazza San Lorenzo in Lucina. Carabinieri intervenuti dopo 3 secondi. Ora Pompieri». La penalista ha cominciato una diretta su Twitter. Ha scritto ad esempio: «Estratta dai locali del bar una signora priva di sensi. Coraggiosissimi pompieri a lanciarsi dentro».

 

 

 

 

(Foto: ANSA / MASSIMO PERCOSSI)