udinese-napoli-formazioni-ufficiali
|

UDINESE-NAPOLI LE FORMAZIONI

Le formazioni di Udinese-Napoli non sono certamente un rebus. La squadra partenopea, soprattutto, è solita giocare con una squadra di titoli piuttosto fissa, con sempre più o meno gli stessi elementi. Qualche dubbio in più circa gli undici che potrebbe schierare De Canio, da poco arrivato a Udine. La settimana di sosta legata agli impegni della Nazionale sicuramente avranno aiutato il tecnico dei bianconeri a prendere in mano le redini della situazione. L’Udinese vive un momento difficile: la classifica è preoccupante e la zona salvezza non troppo distante. Perdere anche con i partenopei sarebbe molto pericoloso. E soprattutto, nessuno si pensava di trovare i binaconeri così bassi in classifica a questo punto del campionato. Sul nostro sito, come al solito, ci sarà la possibilità di seguire e conoscere il risultato di Udinese-Napoli in diretta Live

udinese-napoli-formazioni

LEGGI ANCHE > UDINESE-NAPOLI FORMAZIONI, STREAMING, LIVE

UDINESE, LA PROBABILE FORMAZIONE

De Canio, che deve rinunciare a Di Natale non convocato, chiede ai suoi una prova d’orgoglio: «Il calcio è bello per questo, perche’ concede anche la possibilità a chi e’ meno forte di vincere contro chi lo è di piu’. Quello che a me preme di più è soprattutto è di vedere una prestazione che dia continuità a quanto visto contro il Sassuolo». Poi spiega i motivi dell’esclusione di Di Natale: «Perchè Di Natale fuori dalla lista? Non dirò che non stava bene, ma solo la verità: ho bisogno di giocatori che abbiano la capacità di essere sempre presenti alla gara, che si allenino sempre al massimo, per dare tutto quello che hanno in virtù della necessita’ della squadra. Non conosco il passato di Di Natale e dei suoi allenamenti. Io sono qui da una partita e ho verificato alcune situazioni all’interno della squadra e, poichè la squadra vive un periodo di difficoltà, ho bisogno che sotto tutti i punti di vista, tutti siano al servizio della squadra, e non di un singolo calciatore. Anche a Di Natale ho chiesto di fare questo: il ragazzo ha comunque le sue difficoltà atletiche e nel momento in cui dimostrerà questa continuità e questo atteggiamento, sarei un matto a privarmi della sua qualità. Dispiace tenere fuori un elemento di qualità come lui, ma serve un certo criterio nel fare le valutazioni. Lo stesso principio vale per Domizzi. L’Udinese per me si salverà con questa mentalità».

LEGGI ANCHE > UDINESE-NAPOLI DIRETTA STREAMING

NAPOLI, LA PROBABILE FORMAZIONE

Sarri ha il problema legato al portiere. Infatti, Reina – che ha svolto sabato il lavoro di rifinitura – non è al massimo della forma, ma il tecnico del Napoli ostenta sicurezza anche sugli eventuali sostituti. Poi, parla dell’Udinese, che definisce rigenerata, ma non nasconde le difficoltà di giocare sempre dopo la Juventus: «Cosa mi aspetto da queste otto finali? Mi aspetto la partita di domani e non oltre, andiamo ad affrontare una partita complicata perché dopo la sosta per le nazionali è sempre complicato: l’Udinese e’ rigenerata dopo il cambio d’allenatore, fatico a comprendere come sia così in basso in classifica. Dobbiamo pensare solo all’Udinese, inutile guardare le prossime partite: dobbiamo insistere, è la sesta partita che giochiamo dopo la Juventus e loro vincono sempre»

UDINESE-NAPOLI LE FORMAZIONI

Ecco comunque le probabili formazioni di Udinese-Napoli

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe; Widmer, Fernandes, Kuzmanovic, Hallfredsson, Armero; Thereau, Zapata. Allenatore: De Canio NAPOLI (4-3-3): Gabriel; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. Allenatore: Sarri ARBITRO: Irrati di Pistoia

TAG: Calcio, Serie A