Formula 1 2016
|

Formula 1 2016 Gran Premio d’Australia | Vittoria di Rosbeg, poi Hamilton e Vettel

GIRO 57- Vince Rosberg, regolare e competitivo anche quando dominavano le Ferrari. Secondo Hamilton, apparso opaco ma avvantaggiato dall’insolita ottima strategia Mercedes. Terzo Sebastian Vettel, che raccoglie meno di ciò che merita per colpa delle gomme e di un’auto che perde chilometri orari decisivi sulla velocità di punta. Dietro i primi tre: Ricciardo, Massa, Grosjean, Hulkenberg, Bottas, Sainz e Verstappen a punti.

LEGGI ANCHE: FERNANDO ALONSO: INCIDENTE TERRIBILE AL GP D’AUSTRALIA (VIDEO)

GIRO 56- Che peccato! Tentando ogni mossa per superare Hamilton, Vettel finisce nell’erba. Perde terreno decisivo dal campione del mondo. Meritava di più il tedesco, ma dai dati qui sotto, sulla velocità di punta, si capisce molto: Ferrari neanche tra le prime 10.

Formula 1 2016 Gran Premio d'Australia 2016 diretta streaming e live

GIRO 53- Testacoda di Verstappen che tocca il compagno di squadra Carlos Sainz, davanti a lui. Non sono le prime scintille tra i due, si attendono polemiche a fine corsa.

GIRO 52- Ora Sebastian Vettel è a solo mezzo secondo da Hamilton. Recupero miracoloso del tedesco.

Formula 1 2016 Gran premio d'Australia diretta streaming e live

GIRO 51- Vettel ora guadagna progressivamente. Mancano sei giri alla fine, ma potrebbe raggiungere la seconda posizione il tedesco.

GIRO 49- Che campione Sebastian Vettel. Le medium di Hamilton sono resistenti ma alla lunga cedono qualche decimo. Il tedesco della Ferrari se li mangia uno per uno e ora è a soli 4 secondi dal campione del mondo.

Formula 1 2016 Gran premio d'Australia diretta streaming e live

GIRO 47- Ricciardo mai domo. Supera Massa (di nuovo) e si insedia al quarto posto.

GIRO 46- Alonso sta bene. E’ stato visitato dall’unità medica ed è tornato ai box per salutare e tranquillizzare il pubblico.

Formula 1 2016 Gran premio d'Australia diretta streaming e live

GIRO 45- Salvo colpi di scena, la gara sembra finita. Bravi alla Mercedes per la strategia delle gomme medie. Tenute nascoste e tirate fuori in gara, rischio calcolato che si è dimostrato, finora, vincente.

GIRO 44- Rientra ai box anche Ricciardo. Vettel ora è terzo.

GIRO 42- Hamilton passa Ricciardo. Ora sarebbe doppietta Mercedes. Vettel ancora quarto, non sembra riuscire a ripetere, con le nuove gomme, le stesse prove della prima parte di gara

GIRO 38- Verstappen irrequieto chiede di passare Sainz. Hamilton incalza Ricciardo. Cambiata l’inerzia della gara con Vettel dietro a entrambe le Mercedes (10 secondi da Hamilton, 20 da Rosberg). Entrambe hanno montato le medium e potrebbero non fare altre tappe ai box.

LEGGI ANCHE: FERNANDO ALONSO: INCIDENTE TERRIBILE AL GP D’AUSTRALIA (VIDEO)

GIRO 36- Vettel ai box, Rosberg leader e con le medium. Il che vuol dire che forse la Mercedes non farà ulteriori soste. Sebastian rientra al quarto posto.

Formula 1 2016 Gran Premio d'Australia diretta streaming e live

GIRO 34- Ora Sebastian Vettel, forse per gomme poco performanti, è in crisi. Dimezzato il vantaggio in due giri, ora Rosberg è solo a un secondo e mezzo.

GIRO 33- Succede di tutto qui a Melbourne. Rientra Verstappen con gomma ormai consumata fino al “bianco”, ma le mescole non sono pronte. Il pilota quarto in classifica deve… aspettarle.

GIRO 31- Di nuovo una tornata di pit stop. Le gomme durano pochissimo. Sainz rientra e solo così Hamilton riesce a passare in quinta posizione.

GIRO 29- Vettel domina senza perdere secondi, Hamilton arranca al sesto posto. Rosberg però non molla: il distacco rimane sui tre secondi dal tedesco, dal terzo in poi (Ricciardo), tutti sopra i 10 secondi.

GIRO 27- Fanno piuttosto impressione anche le fiamme sulla testa di Raikkonen. Ma Iceman, ovviamente, non si è scomposto.

GIRO 24- Giro veloce per Vettel (1.29.951), vantaggio su Rosber, secondo, di più di 3 secondi.

GIRO 22- Raikkonen si ritira e rientra i box. Principio d’incendio… sopra la sua testa. Che sfortuna il finlandese.

7.00- Fuori la safety, ripartiti! Di questo incidente sembra destinato ad approfittarne Rosberg, più fortunato che bravo per ora.

6.57- Di nuovo fuori le auto, ma dietro la safety car.

6.50- Entro 10 minuti la nuova partenza, l’incidente tra Alonso e Gutierrez, nel frattempo, è all’esame dei commissari di pista

6.45- Casco, visiera, ala anteriore, i piloti cambiano tutto.

6.41- Si cambiano le gomme. Di fatto è come se la gara ricominciasse dall’inizio.

6.40- Clamoroso, gara sospesa, tutti i piloti in pit-lane. Il replay fa impressione: Alonso che viene ingannato da una frenata improvvisa di Gutierrez, centra da dietro la Haas, fa due capriole in aria con il veicolo prima di finire contro le reti. Detriti ovunque, macchina tranciata a metà o quasi.

GIRO 18- Incidente Alonso! Che botto… lo spagnolo cammina sulle sue gambe, ma appare stordito e impaurito. Safety Car, non ci voleva per le Ferrari.

GIRO 17– Rientrano Raikkonen e Hamilton. Kimi monta le supersoft come il compagno di squadra, Lewis stupisce tutti e mette le medium per tentare di non fare altri pit-stop. E’ il primo a montare questa mescola in questa stagione.

GIRO 16- Giro veloce per Vettel!

GIRO 14- Bravo Sebastian! A fine pit-stop riesce a rimanere davanti a Rosberg. Raikkonen preme per rientrale, le sue gomme sono al limite. Per ora però si gode la testa, con Hamilton dietro e anche lui in attesa di cambiare le gomme. Vettel monta ancora supersoft.

GIRO 14 – Rietra anche Ricciardo, subito dopo Vettel.

GIRO 13- Ai box Massa e Rosberg. Il primo passa dalle supersoft alle soft, il secondo forse tenta una strategia audace di gestione delle gomme, l’undercut, che ti permette di far grippare meglio le tue gomme nuove (la Pirelli quest’anno offre tre mescole) mentre gli altri ancora hanno le vecchie.

GIRO 11- Non è solo Verstappen a guadagnare su Hamilton. Vettel tiene il ritrmo alla grande e ha già 11 secondi e mezzo sul campione del mondo.

GIRO 10- Ora Lewis Hamilton sembra essere meno performante e Verstappen lo gestisce, almeno apparentemente, più facilmente.

GIRO 9 – Anche Ricciardo, ottimo in questo inizio gran premio, supera Massa.

GIRO 8 – Sainz sta per rientrare ai box e mettere la soft gialla. E intanto a bordo pista a fare il tifo per Vettel c’è addirittura Arnold Scchwarzenegger.

GIRO 6-  Rosberg si fa sempre più vicino a Raikkonen, guidando molto bene e recuperando la partenza non perfetta, Hamilton pressa Verstappen che per ora resiste.

GIRO 4- Hamilton passa Massa, che pure prova a difendersi: quinto.

GIRO 3- Da adesso si può utilizzare il DRS: Hamilton si fa subito più pericoloso.

GIRO 1- Vettel, Raikkonen, Rosberg, Verstappen, Massa, Hamilton, Sainz, Hulkenberg, Ricciardo e Alonso. Problemi per Gutierrez e Magnussen.

6.08- Che partenza Ferrari! Vettel e Raikkonen scattano alla grande e le Mercedes vengono superate in grande stile. Verstappen tiene la quarta posizione. Grande Rossa!

6.06- Kvyat non ha ancora la macchina ai box, ma la partenza è prossima. A questo punto, solo 57 giri da completare per i piloti.

6.01– Inchioda Kvyat prima della partenza, nuovo giro di ricognizione.