sparta praga
|

Sparta Praga tifosi choc urinano su mendicante in pieno centro a Roma – VIDEO

A Roma, i tifosi dello Sparta Praga prima della partita contro la Lazio valida per gli ottavi di Europe League, hanno urinato su una donna che chiedeva l’elemosina su Ponte Sant’Angelo. Una scena da brividi, di giorno, davanti agli occhi di alcuni passanti che nonostante il vile gesto non intervengono. Le immagini, pubblicate da El País, stanno facendo il giro della rete.

Derby Roma-Lazio: paura per l’arrivo degli ultras inglesi e polacchi

SPARTA PRAGA TIFOSI INDIGNANO TUTTI

Sulla faccenda tra i primi a intervenire è la candidata M5S a Roma Virginia Raggi: «Chiudiamo le porte a queste bestie. L’accattonaggio selvaggio a Roma è un problema, se non a volte una vera e propria emergenza, ma qui siamo di fronte a una violazione dei diritti umani. Un episodio disgustoso e deplorevole in pieno giorno davanti agli occhi di decine di passanti».

guarda il video:

DIFENDIAMO ROMA DAI SOPRUSI: CHIUDIAMO LE PORTE A QUESTE BESTIEDIFENDIAMO ROMA DAI SOPRUSI: CHIUDIAMO LE PORTE A QUESTE BESTIESta facendo il giro del web questo video che mi indigna profondamente come essere umano e come romana.Alcuni tifosi – presumibilmente dello Sparta Praga – prima della partita di ieri all’Olimpico sono stati ripresi mentre urinavano addosso a una mendicante su Ponte Sant’Angelo.L’accattonaggio selvaggio a Roma è un problema, se non a volte una vera e propria emergenza, ma qui siamo di fronte a una violazione dei diritti umani. Un episodio disgustoso e deplorevole in pieno giorno davanti agli occhi di decine di passanti e nei pressi di una delle più grandi bellezze culturali DEL MONDO.Con il MoVimento 5 Stelle al governo di Roma farò il possibile perché a queste bestie siano chiuse le porte della città.Mi auguro che le autorità competenti si adoperino affinché a tali soggetti non sia più permesso mettere piede in Italia. Dobbiamo riprenderci la nostra dignità! Iniziamo a difendere la Capitale e i cittadini, giorno dopo giorno, dai soprusi di chi crede di poter trattare Roma come una gigantesca pattumiera dove fare il proprio comodo restando impunito. Questo vale per tutti: turisti e residenti. Siamo noi romani, per primi, gli artefici della nostra stessa rinascita.

Posted by Virginia Raggi on Chenàbura 18 Martzu 2016