bruxelles
|

Quando Matteo Salvini criticava Marianna Madia perché era incinta “e non aveva tempo” di fare il ministro

Per Matteo Salvini una donna può fare la mamma e allo stesso tempo il ministro o il sindaco. Oppure no? Il segretario della Lega ha deciso di appoggiare la corsa di Giorgia Meloni a nuovo primo cittadino di Roma allontanando ogni difficoltà legata alla gravidanza del segretario di Fratelli d’Italia. Ma è sempre stato così?

MATTEO SALVINI STA CON GIORGIA MELONI INCINTA: «UNA MAMMA PUO’ FARE IL SINDACO O IL MINISTRO»

Matteo Salvini ha confermato il suo appoggio ai microfoni di Ballarò lo scorso 15 marzo: «Scopro ora un improvviso interesse per la vita delle mamme come ci sono mamme architetto o operaie, una mamma può fare il sindaco o il ministro». Quindi ci sono donne che possono coniugare l’impegno istituzionale con quello familiare. Eppure in passato non ha detto le stesse cose.

MATTEO SALVINI E LA SCARSA INDULGENZA CON MARIANNA MADIA: «QUANDO PARTORISCI TI DEDICHI AL BIMBO O ALLA BIMBA»

Nonleggerlo ci propone un video relativo a un’ospitata di Matteo Salvini a Matrix, idealmente risalente al momento della nascita del Governo Renzi. A proposito di Marianna Madia, all’epoca incinta, il segretario disse:

«mi domando visto che tra tre mesi partorirà quando farà il ministro. Una questione tecnica, io ho una bimba di un anno o poco più. Quando partorisci ti dedichi al bimbo o alla bimba»

Una valutazione errata? Probabilmente no. Intervistato da La Zanzara il 28 febbraio 2014 Salvini, ricorda La Stampa, rincarò la dose: «Se Renzi vuole cambiare il mondo in tre o quattro mesi, come fa la signorina Madia a riformare la pubblica amministrazione se partorisce?». Ora invece sembra abbia cambiato idea.

Quando #Salvini criticava la #Madia in dolce attesa. “E il tempo?”. Ora appoggia la #Meloni.Via @rickypoli

Pubblicato da Nonleggerlo su Mercoledì 16 marzo 2016