Gianni Lettieri
|

Elezioni Napoli 2016 | Lettieri: «Chi voto se non arrivo al ballottaggio? Mi sento già sindaco» | VIDEO

I sondaggi sulle Elezioni Napoli 2016 sono ancora incerti. Per alcuni Gianni Lettieri, candidato appoggiato da Forza Italia e dal centrodestra, rischia di restare fuori dal prevedibile ballottaggio. Eppure, ospite all’Ergife Palace Hotel alla convention del Ppe organizzata dal vicepresidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, lo stesso Lettieri ha rilanciato ai microfoni di Giornalettismo TV. «I sondaggi mi danno in svantaggio?No, 4 su 5, compresi gli ultimi, mi danno in testa. E comunque io mi focalizzo sulla città di Napoli e sui suoi problemi. Chi voterei se non arrivassi al ballottaggio? Io mi sento già al secondo turno, anzi mi sento sindaco», ha replicato ironico e spavaldo.

GUARDA L’INTERVISTA A GIANNI LETTIERI

SEGUI LO SPECIALE DI GIORNALETTISMO: ELEZIONI 2016, LE COMUNALI

GIANNI LETTIERI ATTACCA DE MAGISTRIS: «PEGGIORE AMMINISTRAZIONE DI SEMPRE»

Dal palco Gianni Lettieri ha lanciato bordate contro l’amministrazione di Luigi De Magistris, bollata come «la peggiore di sempre della storia della città». Eppure lo stesso Lettieri è stato già bocciato dagli elettori, 5 anni fa: «Perché dovrebbero votarmi adesso? Beh, non è la prima volta che accade. Allora hanno sbagliato, non ho perso io, ma la città», ha replicato.

Leggi anche > Elezioni Roma 2016, Guido Bertolaso: «Delegittimato da Salvini? Ha accettato percorso, smusseremo» | VIDEO

Sarà una partita aperta sotto il Vesuvio, con quattro potenziali schieramenti – M5S, il fronte di sinistra con il sindaco uscente, il Pd e lo stesso Lettieri – che partono quasi alla pari. L’ultimo nome uscirà dalle primarie dem di domenica 6 marzo: «Non temo nessuno, né Valente, né Bassolino. Non ho chiesto nulla, ma non mi rassegno al declino di Napoli».