Primarie Napoli 2016
|

Primarie Napoli 2016, Valente: «Intesa Pd-Ncd? Guarderemo a sinistra e al centro» (VIDEO)

I centristi di Area Popolare, Ncd e Udc, non hanno ancora sciolto la riserva sul sostegno alle Elezioni 2016 a Napoli. E non è esclusa un’intesa con il Partito Democratico. Soprattutto se a vincere le primarie del centrosinistra dovesse essere la deputata Valeria Valente.

 

Primarie Napoli 2016, Valente: «De Magistris ha isolato la città. Necessaria sinergia con il governo» (VIDEO)

 

 

Primarie Pd Napoli 2016: quando, come si vota e chi sono i candidati

 

La favorita per la candidatura a sindaco, che si confronta alle urne con Antonio Bassolino, Marco Sarracino e Antonio Marfella, ribadisce infatti che dopo il voto guarderà anche al centro per allargare la coalizione che la sostiene. Lo ha ribadito stamane, rispondendo ad una nostra domanda, nel corso di una conferenza stampa tenuta con il collega deputato Ernesto Carbone, responsabile nazionale del Pd su pubblica amministrazione e Made in Italy. «Facciamo le primarie – ha affermato Valente – con la coalizione di centrosinistra che ha costruito il tavolo. Subito dopo guarderemo alla nostra sinistra e verso il centro. Se ci sono forze interessate a convergere a partire dal nostro programma saremo ben lieti di convergenze per rendere più competitiva la nostra coalizione».

PRIMARIE NAPOLI 2016, VALENTE SU DE MAGISTRIS: «HA ISOLATO LA CITTÀ»

Non sono mancati riferimenti agli altri avversari della doppia sfida elettorale, delle primarie e delle secondarie. Sul sindaco Luigi de Magistris Valente ha attaccato: «Per rilanciare Napoli è necessaria una sinergia più forte con gli altri livelli istituzionali di quanto non sia stato fatto fino a questo momento. Il sindaco de Magistris ha isolato la città dialogando poco e male, e aprendo spesso dei conflitti, con le parti imprenditoriali ed economiche migliori di questa città».

PRIMARIE NAPOLI 2016, CARBONE SU BASSOLINO: «SI LAMENTA PER IL SOSTEGNO DEL GOVERNO A VALENTE? RIDICOLO»

Anche Carbone, che come Valente ha sottolineato la necessità di una sinergia con il governo nazionale e con le istituzioni europee, ha lanciato una frecciata ad Antonio Bassolino: «Ho letto le parole in cui si lamentava del fatto che tu (Valeria Valente, nda) avessi chiamato a fare campagna elettorale il governo, ma bisogna essere contenti di questo. Che Bassolino, con la sua storia, venga a lamentarsi che siamo stati qui a fare campagna elettorale per Valeria Valente la trovo una cosa ridicola».

PRIMARIE NAPOLI 2016, VALENTE: «IO GARANTISCO DIALOGO CON IL GOVERNO»

Nel corso della conferenza stampa si è ovviamete parlato anche di punti di programma. La Valente pensa di lanciare 5 mercatini delle eccellenze napoletane in 5 luoghi simbolo della città legati agli itinerati turistici, come il porto, Piazza Plebiscito, la Villa Comunale, Castel Sant’Elmo. Tra le eccellenze Valente ha elencato l’arte sartoriale, la pelletteria, le calzature, l’arte orafa. «Ci candidiamo anche per inaugurare una nuova stagione», ha detto Valente. «A partre da pezzi di programma costruiamo una sinergia, un’intesa, provando a parlare e mettere Napoli al centro di un attenzione nazionale. Non ce la cantiamo e suoniamo da sola. Napoli ritorni al centro dell’agenda di governo e agenda politica del paese. Noi sappiamo di trovare nel governo del Paese e nella segreteria del Pd dei punti importanti di riferimento per questo lavoro. Credo di poter essere quella che più e meglio degli altri possa avviare questo dialogo».

(Immagine di copertina da video di: Giornalettismo)