Elezioni Milano 2016
|

Sondaggi Milano 2016, Sala in vantaggio su Parisi

Gli ultimi sondaggi sulle liste e i candidati a sindaco alle Elezioni 2016 a Milano

Gli ultimi sondaggi sulle Elezioni 2016 a Milano lasciano poco adito a dubbi: è Giuseppe Sala il grande favorito nella sfida delle Amministrative della prossima primavera. Stando alle rilevazioni effettuate negli ultimi giorni dal sito Termometro Politico e dagli istituti demoscopici Eindex Research e Tecnè, l’ex ad di Expo, candidato a sindaco dopo la vittoria alle primarie del centrosinistra dello scorso 7 febbraio, vanta oggi un margine di 4/8 punti percentuali di consenso sul suo principale avversario, l’ex city manager Stefano Parisi, candidato di tutto il centrodestra.

 

Sondaggi Milano 2016
Le intenzioni di voto ai candidati a sindaco alle Elezioni Amministrative a Milano (Tabella di: Giornalettismo)

 

Elezioni Milano 2016: quando e come si vota per il sindaco alle Comunali

 

SONDAGGI MILANO 2016, SALA AVANTI SU PARISI

Secondo il sondaggio realizzato tra il 22 e il 24 febbraio da Index Research, e diffuso nel corso della trasmissione di La7 Piazzapulita, Sala otterrebbe oggi alle urne il 42% dei voti, 8 punti in più del 34% che viene invece attribuito a Parisi, sostenuto sia da una coalizione molto ampia, che da Ncd arriva fino alla Lega Nord e a Fratelli d’Italia. Il margine tra Sala e Parisi è più ristretto se si osserva il sondaggio di Termomentro Politico effettuato tra il 15 e il 25 febbraio per la testata online Affari Italiani, che ha segnalato il candidato del Pd al 41%, a +4,5 punti dall’avversario. Infine, la rilevazione di Tecné del 25 febbraio diffusa il giorno seguente da TgCom24. In questo caso il divario tra i due principali avversari è di soli 4 punti. Sala si muoverebbe precisamente tra il 34 e il 37%, Parisi tra il 30 e il 33.

SONDAGGI MILANO 2016, BEDORI E M5S MAI OLTRE IL 18%

I dati sono piuttosto allarmanti anche per il Movimento 5 Stelle. La candidata del partito di Gianroberto Casaleggio, Patrizia Bedori, è saldamente sotto il 20%. I sondaggi non la segnalano mai oltre il 18%. Numeri più bassi per l’ex ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, candidato per il movimento da lui fondato, Italia Unica, e indicato intorno al 5% dei consensi. Tecnè gli attribuisce il 4/7% dei voti, Indev il 5, Termometro Politico solo il 3. Va poi segnalato il dato di Tecnè su Curzio Maltese, possibile candidato per la sinistra radicale, stimato al 9/12%.

 

Sondaggi Milano 2016
Le intenzioni di voto alle liste alle Elezioni Amministrative a Milano (Tabella di: Giornalettismo)

 

SONDAGGI MILANO 2016, PD VICINO AL 35%

Per quanto riguarda il consenso delle liste a sostegno dei candidati sindaco la situazione sembra ancora più equilibrata. Termometro Politico nel suo sondaggio per Affari Italiani ha attribuito al Pd il 35,5% dei consensi, che è lo stesso dato che otterrebbero da soli Forza Italia e Lega Nord. Considerando i voti di Fratelli d’Italia e Nuovo Centrodestra, dunque, la coalizione a sostegno di Parisi risulta più forte dello schieramento che appoggia Parisi. Segno che la partita è tutt’altro che chiusa.

(Foto di copertina da archivio Ansa)