AAA cercasi cuochi. Su Marte

La Nasa apre le selezioni: la missione, studiare il menu degli astronauti La Nasa è alla ricerca di cuochi. Ne...

La Nasa apre le selezioni: la missione, studiare il menu degli astronauti

La Nasa è alla ricerca di cuochi. Ne parlano Newser e il sito dell’Università delle Hawaii.

LA SIMULAZIONE - Perché la Nasa dovrebbe cercare dei cuochi? Semplice, per un test relativo al prossimo viaggio umano su Marte. I ricercatori dell’agenzia spaziale statunitense stanno cercando dei volontari che simulino il viaggio per determinare cosa inserire nel menu degli astronauti. Ricordiamo che il viaggio durerà complessivamente tre anni. Chi vuole partecipare sappia che passerà quattro mesi in una base nelle isole Hawaii, indossando una riproduzione di una tuta spaziale e mangiando quanto previsto per gli astronauti. Inoltre, e sarà questo il loro scopo, studieranno nuove ricette usando ingredienti a lunga scadenza.

SI DEVE MANGIARE BENE – E’ obiettivo della Nasa scegliere cibi non costosi, salutari, che evitino intossicazioni per i passeggeri. “E’ importante far mangiare bene i nostri astronauti”, hanno confermato i ricercatori. “Ne va sia del successo della missione sia della sicurezza degli astronauti”. La Nasa sta cercando persone senza pretese, afdabili, che sappiano cucinare e che abbiano il gusto del cibo. “Non sappiamo ancora dove si svolgerà effettivamente questo esperimento, ma abbiamo bisogno di un luogo con poca vegetazione, isolato, in un ambiente che riproduca la superficie marziana.

L’OBIETTIVO – Analizziamo il progetto nel dettaglio: Il viaggio, della durata di tre anni, costringerà l’equipaggio a vivere in un luogo isolato dove non ci sarà accesso alcuno al cibo, escluse ovviamente le scorte. Durante il volo gli astronauti saranno costretti a mangiare roba già cotta o liofilizzata, visto che non è possibile cucinare senza la gravità. Le agenzie spaziali di tutto il mondo hanno già provveduto a studiare un menu variegato ispirandosi ai cibi liofilizzati. Detto questo non si può mangiare sempre la stessa cosa. La dieta deve essere differenziata. In caso contrario si va incontro a un abbassamento delle difese immunitarie, della tenuta muscolare, delle capacità fisiche.

LE NECESSITA’ - Su Marte invece sarà possibile cucinare, visto che c’è la gravità. Dei cibi ben confezionati potranno resistere a lungo. Inoltre grazie alla cottura si potrà sopportare meglio la monotonia alimentare, non solo psicologicamente ma anche fisicamente. A questo punto entrano in gioco i volontari i quali, al sicuro nei quattro mesi che passeranno alle Hawaii, dovranno studiare piatti nutrienti, creativi, variegati, in modo da garantire agli astronauti una dieta bilanciata basata sui loro gusti. Il tutto senza dimenticare il valore sociale del cucinare e del mangiare insieme. Non bisogna dimenticare che l’equipaggio non ha tempo da perdere per sparecchiare, lavare, sistemare. Non sono su Marte a fare le casalinghe. Bisognerà studiare piatti della giusta porzione, già confezionati, facili da cucinare e da mangiare.

CHI PUO’ PARTECIPARE - Volete partecipare? Le iscrizioni sono aperte fino al 29 febbraio, e si richiedono le seguenti abilità: Laurea in ingegneria, scienze biologiche o fisica,matematica o informatica, esperienza lavorativa di almeno tre anni, nessun intervento chirurgico che abbia interessato le vie respiratorie, buona tenuta fisica, nessuna grave patologia, buon appetito, normale senso del gusto e dell’olfatto, nessuna sigaretta negli ultimi 24 mesi, capacità di condurre una ricerca sul campo, forte interesse per lo spazio e l’esplorazione umana, ottima conoscenza scritta e orale dell’inglese, disponibilità per eventuali workshop. Fra i titoli preferenziali: esperienze maturate in ambienti ad alto stress come sottomarini, ambulanze, cabine di aerei, conoscenze mediche e infermieristiche, capacità di correre i 100 metri in meno di 40 secondi, un indice di massa corporea compreso tra 19 e 25, niente gravidanze tra il 2012 e il 2013, patente di guida, età tra 21 e 65 anni e infine, esperienza da casalinga. Stanno cercando dei cuochi. E tra i titoli richiesti non c’è nulla relativo alla cucina. Roba da ingegneri.