|

Paolo Ferrara | Elezioni Roma 2016, Matteo Orfini litiga con Alessandro di Battista

La pietra dello scandalo si chiama Paolo Ferrara; in forza alla Guardia di Finanza, attivista storico del Movimento 5 Stelle del X Municipio, è uno dei sei candidati alla carica di sindaco di Roma emerso dalle consultazioni online dei pentastellati per le Elezioni 2016. Ed è anche il nome intorno al quale il commissario del Partito Democratico romano Matteo Orfini e il deputato cinquestelle Alessandro di Battista discutono da ore su Twitter, con l’intervento di un’altra parlamentare romana di spicco, Roberta Lombardi. Paolo Ferrara, nome storico dei Cinquestelle di Ostia, è nome che suscita un certo grado di controversia.

PAOLO FERRARA, ELEZIONI ROMA 2016: MATTEO ORFINI E IL LITIGIO CON ALESSANDRO DI BATTISTA

Il candidato sindaco pentastellato di cui si dibatte sul social dei cinguettii non è noto alle cronache; si tratta dell’esponente che, secondo le ricostruzioni del Partito Democratico, contestate dal Movimento, avrebbe organizzato l’incontro fra i balneari di Ostia e l’esponente del Direttorio Cinque Stelle Carla Ruocco.

Jacopo Iacoboni sulla Stampa, linkato da Orfini su Twitter, spiega.

A giugno Ferrara partecipò invece attivamente a organizzare un incontro tra il direttorio M5S e quelli che Carla Ruocco definì «gli imprenditori onesti». L’incontro, quando La Stampa lo rivelò, fu negato platealmente; ma ve ne sono foto, e fu poi ammesso. Papagni, uno dei portavoce di quegli imprenditori, e figura chiave dell’incontro con Ruocco, si vide poco dopo sequestrare il lido: aveva un permesso per 69 metri quadri, erano diventati 400. A Ostia raccontano anche degli «ottimi sentimenti» di Mauro Balini, il re del porto, verso Ferrara.

 

 

Piuttosto dura la polemica estiva di Ferrara contro la spiaggia gestita ad Ostia da Libera; era l’Unità a raccontare la frizione fra Movimento e associazione.

Accanto all’ingegnere si muoverebbe l’ormai ex consigliere grillino Paolo Ferrara, militare della Guardia di finanza che, secondo Esposito, «sarebbe tornato in servizio da quando è stato sciolto definitivamente il municipio». Il grillino Ferrara ha celebrato le nozze di Roberto Bocchini, ex gestore della spiaggia Faber e dell’altra spiaggia nell’aprile scorso data in gestione a Libera. Bocchini si era aggiudicato quelle spiagge senza averne i titoli visto che ha condanne per resistenza a pubblico ufficiale e occupazione abusiva.

 

 

SEGUI LO SPECIALE: Elezioni Roma 2016

Oggi Paolo Ferrara è uno dei candidati sindaco per il Movimento Cinque Stelle. E Matteo Orfini su Twitter pone la domanda al Movimento.

Di qui la discussione fra Orfini e Di Battista. paolo ferrara matteo orfini alessandro di battistaLa polemica sale di livello e Di Battista e il gruppo Cinque Stelle in Parlamento pubblicano una vecchia intervista di Orfini in cui il commissario racconta il tentativo di percorso aperto con l’ex presidente Pd del X Municipio, Andrea Tassone; tentativo poi naufragato con la chiusura, e il commissariamento, del municipio del Litorale.

Interviene il senatore Pd Stefano Esposito, nella cordata dei Giovani Turchi di Orfini, già commissario del Pd ad Ostia e poi assessore ai trasporti dell’ultima giunta di Ignazio Marino; si inserisce anche Roberta Lombardi, parlamentare CinqueStelle romana.

paolo ferrara matteo orfini alessandro di battista roberta lombardi

Il dibattito prosegue.

paolo ferrara matteo orfini alessandro di battista roberta lombardi risposta

Insomma, tutto porta a pensare che la campagna elettorale ad Ostia nelle prossime settimane non potrà che infiammarsi.